Spiaggia di Giancos (Isola di Ponza) libera e fruibile

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


                                            SPIAGGIA DI GIANCOS LIBERA

 A Ponza, isola maggiore dell’arcipelago Pontino in provincia di Latina, le spiagge sono come quelle vecchie fotografie nel salone della nonna… “ ricordi di quello che fino a 20 anni fa era fruibile”.

Negli anni addietro furono dati in concessione tutti gli specchi d’acqua prospicienti le uniche spiagge libere utilizzabili da terra da bambini, anziani e diversamente abili.

Date in concessione ai privati, furono di fatto sottratte alla gratuita fruizione della popolazione residente e dei turisti.

Per qualche anno, affinchè la popolazione in silenzio si abituasse a questa situazione, avevano apposto delle boe di delimitazione, entro le quali dal 2016 con ordinanza Comunale, è ufficialmente consentita “la pratica del bagnarsi”.

Ebbene, nonostante le spiagge libere accessibili non ve ne siano quasi più, da qualche tempo quelle boe, simbolo di tacito accordo tra interesse pubblico e privato, nonostante l’ordinanza ancora vigente,  sono state rimosse col consenso del Comune , guidato dall’amministrazione “La casa dei Ponzesi”.

Tale gesto è teso a disincentivare anche l’uso degli arenili, unici spazi assieme all’adiacente piazzetta,  usufruibili dai bambini ed anziani del luogo.

Basta fare una passeggiata per il centro di Ponza per rendersi conto che tutti gli spazi sono stati dati in concessione e i bambini non sono ben accetti perché disturbano,  con le risa e i giochi, gli  affari dei privati .

Il nostro è un grido di aiuto, prima di essere totalmente inghiottiti dalle sabbie mobili degli interessi privati ….

E’ un appello, affinchè vengano riconosciuti i diritti delle fasce deboli …

E’ la richiesta di non far cancellare la nostra identità!

Chiediamo che ci venga restituita la possibilità di continuare ad avere il diritto di recarsi gratuitamente in spiaggia, per bagnarci in quelle  limpide acque,  che fanno invidia a molte bandiere blu , permettendo l’aggregazione e trasmettendo il senso della territorialità e di appartenenza alle nuove generazioni,  attraverso l’uso della cosa comune.

La folle  privatizzazione di tutti gli specchi d’acqua fruibili, costituisce una vergogna politica e sociale indelebile .

Chiediamo all’Amministrazione in carica, in nome della cultura popolare, di adoperarsi immediatamente, dimostrandoci di fatto che “La casa dei Ponzesi” non è la sede del Comune,  ma il territorio stesso.

Siamo  pronti  a perorare con ogni mezzo , con forza e determinazione la nostra causa, affinchè giunga  forte la richiesta di liberare Giancos !

Spiaggia di Giancos libera, gratuita e  in sicurezza, fruibile da residenti e turisti!

 

 



Oggi: Ponzesi conta su di te

Ponzesi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comune di Ponza: Spiaggia di Giancos (Isola di Ponza) libera e fruibile". Unisciti con Ponzesi ed 1.118 sostenitori più oggi.