Trovare una soluzione alla crisi abitativa per gli studenti a Bologna!

0 hanno firmato. Arriviamo a 10.000.


*Scroll down for English*

[IT]

Ogni anno, nel mese di settembre, Bologna accoglie migliaia di studenti provenienti da tutto il mondo. Questi studenti giungono in città con grandi speranze per i propri studi e per investire nel proprio futuro. Ma, al posto delle bellissime sfumature di rosso che si possono apprezzare durante il giorno, Bologna mostra i suoi veri colori abbastanza presto… e non sono così belli.

Molti studenti pagano a prezzi troppo elevati centinaia di alberghi, ostelli e affittacamere fino a che riescono a trovare una sistemazione stabile e questo processo può richiedere diversi mesi. A volte non si trova disponibilità di stanze anche avendo il denaro sufficiente. Una città europea che costantemente si vanta della propria storia e ospitalità abbandona gli studenti nelle mani di avidi proprietari e strutture commerciali come se tutti fossero dei ricchi turisti in visita per un paio di giorni.

La città rossa, così famosa per le sue rivendicazioni e i movimenti ugualitari mette a dura prova le finanze dei suoi studenti al punto di spingerli a forme di accattonaggio per assicurarsi una stanza in sovrapprezzo o un posto letto in una stanza condivisa (si vedano, per esempio, i gruppi Facebook). Non è il caso di menzionare nemmeno il malfunzionamento del sistema di attribuzione di posti letto negli studentati gestiti dall’Azienda Universitaria ER-GO. È un caos totale ma sembra che a tutti vada bene l’attuale sistema di attribuzione dei posti perché “ha sempre funzionato così”.

L’indifferenza verso questa terribile crisi abitativa deve essere fermata!

  • Firma e condividi questa petizione per chiedere all’amministrazione di Bologna e all’Università di Bologna di risolvere questa crisi abitativa che dura ormai da troppi anni.
  • Racconta la tua esperienza sulla città di Bologna in Twitter attraverso l’hashtag #MyBolognaExperience e tagga @Twiperbole @BolognaWelcome e @UniboMagazine.
  • Chiedi di instaurare un meccanismo di controllo sui prezzi selvaggi imposti dagli affittacamere.
  • Rivendica l’esigenza di trovare una soluzione temporanea per i periodi maggiore crisi abitativa (mesi di Settembre e Ottobre) per migliaia di studenti disperati obbligati a seguire i corsi e dare esami senza avere un posto stabile dove vivere e studiare.

Agisci subito contro il maltrattamento degli studenti da parte della città di Bologna!

***********

[EN]

Solve the student accommodation crisis in Bologna!

Every September, Bologna welcomes thousands of new students from all over the world. These students come to this city with high hopes for studying or living in better conditions. But instead of the beautiful shades of red you see during the day, the City of Bologna shows its true colors very soon and they are not so beautiful.

Many students pay hundreds to overpriced hotels, hostels and guesthouses until they can find a permanent place and this process can take months. Sometimes there is no availability even if you have money. A European city that constantly brags about its glorious history and hospitality gives you up to the money-grubbing hotel and home owners as if you are a rich tourist visiting the city for a couple of days.

The red city famous for its protests and egalitarian movements lets you down so spectacularly that after some time you practically start begging for over-priced rooms or beds at shared rooms (see the Facebook groups for reference). I’m not even going to mention the malfunctioning dormitory system managed by ER-GO. It is a complete mess but it seems they are content with it because “it has been like this for years.”

The indifference towards this huge crisis needs to stop!

  • Sign and share this petition to urge the City of Bologna and the University of Bologna to solve this decades-long student accommodation crisis.
  • Tell the city about your experience in Bologna on Twitter with the hashtag #MyBolognaExperience and tag @Twiperbole @BolognaWelcome and @UniboMagazine.
  • Tell them to establish a price control mechanism for home owners.
  • Tell them that even a temporary solution for September and October would provide great relief for the desperate students, who are trying to attend classes and complete assignments while having no proper place to stay or to study.

Take action against the mistreatment of students by the City of Bologna now!

Photo credit: Michele Ursino



Oggi: Olcay conta su di te

Olcay Özdolanbay ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comune di Bologna: Trovare una soluzione alla crisi abitativa per gli studenti a Bologna!". Unisciti con Olcay ed 7.645 sostenitori più oggi.