NO al nuovo Centro Commerciale a tutela del Paesaggio e del Romanico degli Almenno

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Viviamo in un paradiso, non permettiamo che gli interessi commerciali rovinino i nostri Luoghi del Cuore: il Comune di Almenno San Salvatore ha espresso parere favorevole  all'ipotesi di costruzione di un ennesimo Centro Commerciale nel Parco del Romanico, a poche centinaia di metri dal Tempio Romanico di San Tomè e dalla Chiesa di San Giorgio, la costruzione sorgerebbe al di fuori dell'area di tutela ma di pochi metri: mi appello al buon senso, alcuni metri dalla zona di tutela ritenete che siano sufficienti per compiere un'opera così invasiva? 
Abbiamo bisogno della Vostra firma affinchè possiamo dar peso al nostro pensiero e far capire che siamo contrari a questo progetto. Non si vuole accusare nessuno di illecito o atti fuori dalle norme, vogliamo solo far pesare la nostra idea ed il nostro amore per il territorio. Se in passato si è già costruito vicino a quella zona, non penso la soluzione giusta sia di continuare a farlo.
Qui non si parla di politica, qui si parla di tutelare il Parco del Romanico, il nostro ambiente stupendo, ricco come non mai di gioielli preziosi, i nostri piccoli negozi le e botteghe ancora aperte nei due Almenno già in difficoltà ed appunto tutelare i Centri Commerciali già esistenti a pochissimi centinaia di metri dalla nuova struttura prevista: Centro Go.Gil a 20 metri, Centro Commerciale La Fornace a 600 metri, Centro Commerciale Migross a 1 km, Centro Commerciale Tre Valli 2 km, Centro Commerciale Eurospin 3 km, Centro Commerciale il Continente 5 km…
Riteniamo che questa costruzione sarebbe di notevole impatto paesaggistico, e se in seguito qualcuno decidesse di far passare anche la tangenziale da Almè nell’Agro di Almenno l’opera di distruzione degli Almenno sarebbe completata!
Spero vivamente che qualsiasi Autorità Comunale e/o sovra Comunale intervenga o si ricreda al più presto e preservi il nostro territorio da meri interessi commerciali rassicurando che l’opera non si farà e sopratutto che dall'Agro di Almenno non transiterà mai alcuna nuova strada proveniente dalla Dalmine-Villa d'Almè che vorrebbe dire distruggere completamente gli Almenno ed il Romanico.

Abbiamo sicuramente invece bisogno di un ponte o sottopassaggio per ciclo pedonale sulla strada Provinciale 172 che attraversa l’Agro che consenta alle persone di attraversare in sicurezza e colleghi il nostro splendido Parco del Romanico, non certo di un ennesimo Centro Commerciale.
Scegliete Voi con chi stare, io sto con il nostro paesaggio, ed a costo di essere in pochi se fosse necessario noi scenderemo anche in piazza.

Insieme a tutela del nostri Luoghi del Cuore.

Pietro Rota

Presidente Pro Loco Almenno San Bartolomeo