Victory

Julius ha 30 anni e sua moglie Fransisca 27. Sono nati in Nigeria e 7 anni fa sono arrivati in Libia dopo aver attraversato con mezzi di fortuna e a piedi il deserto del Sahara. Erano due delle decine di migliaia di emigranti nigeriani, eritrei, congolesi e di altri paesi africani giunti in Libia per lavorare. Una marea umana pronta ad essere usata da Gheddafi per attuare la sua minaccia di inondare la costa italiana di disperati. Hanno vissuto per anni il ruolo inconsapevole di pedine sul tavolo delle trattative tra governo italiano e libico.

Poi la guerra in Libia e la deportazione forzata a Lampedusa da parte dei militari di Gheddafi. Ma per loro, al contrario di chi aveva il passaporto libico, non viene concesso lo stato di rifugiati. L’unica vera via che gli rimane è la clandestinità.

Da oltre un anno e mezzo Julius e Fransisca vivono a Giaveno, in provincia di Torino. Julius è perfettamente inserito in una compagnia teatrale, la "Fabula Rasa", che porta sul palco a recitare tanti "diversamente dotati", che grazie al teatro escono dal loro isolamento e vivono lampi di vita vera.

I giovani sposi africani rischiano ora l’espulsione senza che venga presa in considerazione la loro particolare situazione, nata da una politica internazionale più grande di loro. Non hanno scelto, loro non hanno mai scelto niente della loro vita, e anche ora rischiano di subire un rimpatrio forzato.

Per questo chiediamo al sindaco Daniela Ruffino di concedere a Julius e Fransisca la cittadinanza onoraria di Giaveno. Questo atto, sebbene non garantisca di per sè il permesso di soggiorno alla coppia, sarà un atto simbolico di grande valore, un riconoscimento della loro storia e delle loro sofferenza.

Giaveno è un paese che da sempre ha accolto immigrati, italiani e non. Un paese che oggi è composto per oltre il 50% da persone giunte da tutte le parti del mondo. Anche per questa sua grande capacità di accogliere tutti, Giaveno può diventare il primo dei comuni italiani a potersi fregiare del titolo di “Paese Ospitale”.

Letter to
Sindaco di Giaveno (Torino) Daniela Ruffino
Ho appena firmato questa petizione indirizzata a: Al sindaco del Comune di Giaveno

------------
la cittadinanza onoraria per Julius e Fransisca.

Perchè questa adozione salva due vite e la nostra dignità di esseri solidali, perchè non possiamo demandare tutto al Governo e alla polizia, perchè dimostra che noi, come cittadini, possiamo decidere di tendere una mano a chi ha bisogno.

Salviamo Julius e Fransisca!