Petition Closed

*Scroll down to read in English*

I cani prigionieri di Green Hill sono liberi. Loro sono usciti e hanno una famiglia, avranno la libertà, non saranno torturati nei laboratori. Ma la lotta non è finita.

Dobbiamo farci ancora sentire e fare l'ultimo sforzo per la chiusura di questo lager!!

Vi chiediamo di intervenire in massa e con determinazione in una protesta e-mail che coinvolga allo stesso tempo il Comune di Montichiari, la Asl  e la Regione Lombardia.

Vogliamo che a Green Hill venga subito ritirata la autorizzazione, vogliamo che chi ha fatto promesse le mantenga o che delle menzogne paghi le conseguenze, vogliamo che tutti i cani siano posti in affido ad associazioni animaliste e non alla stessa azienda Green Hill!

Oggi è il momento di alzare ancora una volta la voce e far sentire le urla degli animali prigionieri nelle gabbie!

Guarda il video che mostra cosa succede dentro Green Hill.

Aggiornamento: la Procura di Brescia ha ordinato la “scarcerazione” degli animali. Purtroppo si tratta solo di “affidi temporanei” in quanto l’allevamento non è ancora sottoposto a sequestro definitivo, ma è importante fare uscire il prima possibile il maggior numero di cani da quel lager. Leggi qui se vuoi prendere in custodia un beagle.

English translation

Green Hill is a breeding centre where beagles are bred for vivisection labs across all Europe. After 2 years of relentless campaign on july 18th the police investigated the farm for animal cruelty and temporarily closed it.

During the end of july and august 2.115 beagles have been confiscated and rehomed.

But Green Hill has not yet been permanently closed and the dogs have not been put up for permanent adoption, they are still legally owned by the company. We need one final push from campaigners across the world to close this place and save the beagles inside - please join our mass protest and sign the petition!

We want Green Hill to be closed down permanently, we want freedom for all animals!

Please join our mass protest by signing this petition, which will automatically send an email to the Mayor of Montichiari, The Minister of Health and the Lombardia Region asking them to close Green Hill.... forever!

Letter to
Sindaco di Montichiari Elena Zanola
Sindaco di Montichiari Elena Zanola
Dirigente ASL di Brescia Carmelo Scarcella
and 12 others
Dirigente ASL di Brescia Carmelo Scarcella
Dirigente ASL di Brescia Carmelo Scarcella
Dirigente ASL di Brescia Carmelo Scarcella
Distretto di Montichiari ASL di Brescia
Distretto di Montichiari ASL di Brescia
Regione Lombardia, Presidente Roberto Formigoni
Regione Lombardia, Presidente Roberto Formigoni
Regione Lombardia, Assessore Sanità Luciano Bresciani
Direttore Generale della Direzione Generale della sanità animale e del farmaco veterinario Gaetana Ferri
Direttore Generale della Direzione Generale della sanità animale e del farmaco veterinario Gaetana Ferri
Direttore Generale della Direzione Generale della sanità animale e del farmaco veterinario Gaetana Ferri
Regione Lombardia, Presidente Roberto Formigoni
La presente per chiedere che, dopo il sequestro messo in atto da parte del Corpo Forestale, la voglia di milioni di italiani di veder chiuso l’allevamento-lager di GREEN HILL non rimanga solo una vana speranza od una promessa fatta da qualche politico.

Al Sindaco, alla Asl competente ed al Ministero della Salute chiediamo nuovamente, con decisione e con la forza di nuove prove, il ritiro dell’autorizzazione che consente all’allevamento stesso di operare. Autorizzazione rilasciata dal Comune (prot. 36451/2008 del 13.11.2008) a condizione, ovviamente, del rispetto di precisi requisiti di legge, requisiti che, come risulta evidente dagli esiti delle recenti attività di Polizia Giudiziaria, dalla telefonata che prova le soppressioni di cani prima di iscriverli in anagrafe canina, nonché dai documenti depositati agli atti dei procedimenti aperti, anche presso la Regione Lombardia, vengono palesemente e gravemente disattesi.

Alla Regione Lombardia ed al suo presidente, il signor Formigoni, vogliamo far notare il silenzio seguito ad una roboante conferenza stampa in cui, nel gennaio 2012, annunciava che un suo provvedimento avrebbe posto fine alla vicenda di Green Hill. Come al solito tante belle parole in cerca di voti e nessun fatto concreto.

Gli animali vittime della vivisezione urlano nel silenzio dei laboratori.

Noi siamo la loro voce e continueremo a farci sentire.

Distinti Saluti,