piano territoriale del parco del Trebbia subito, prima che sia troppo tardi

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


DIAMO UN FUTURO AL PARCO FLUVIALE DEL TREBBIA!

Dopo nove anni dalla sua istituzione il Parco Fluviale Regionale del Trebbia è ancora orfano del suo Piano Territoriale.

Anfiteatro e porta di ingresso della meravigliosa Val Trebbia, valle tanto amata da Hemingway e ancora oggi da tante persone che la frequentano, il Parco Fluviale del Basso Trebbia è, in assenza del suo Piano Territoriale, vulnerabile e soggetto a continui attacchi al suo delicato ecosistema.

Da anni chiediamo in primis all'Ente Parco, alla Regione e a tutti i Sindaci dei Comuni interessati di farsi parte diligente e di avviare un percorso partecipato alla cittadinanza per addivenire finalmente ad una regolamentazione (Piano Territoriale) di questo prezioso e insostituibile territorio.

Per ora solo inutili promesse e intanto il territorio viene continuamente violato con continue nuove attività estrattive ed industriali!

È ora di dire BASTA!!

Aiutaci anche tu sottoscrivendo la petizione straordinaria del COMITATO "NO AL BITUME - SI AL PARCO DEL TREBBIA" per richiedere con forza che finalmente il PARCO FLUVIALE DEL TREBBIA abbia il suo PIANO TERRITORIALE, elemento essenziale di pianificazione e indispensabile strumento di gestione del territorio.

ORA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!



Oggi: Comitato No al Bitume Si al Parco del Trebbia conta su di te

Comitato No al Bitume Si al Parco del Trebbia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Assessore regionale Paola Gazzolo: piano territoriale del parco del Trebbia subito, prima che sia troppo tardi". Unisciti con Comitato No al Bitume Si al Parco del Trebbia ed 560 sostenitori più oggi.