IL MUSEO DELL'IMMAGINARIO DI ASTI NON DEVE CHIUDERE

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Il Comune di Asti non rinnova la convenzione con il Magopovero-Museo dell'Immaginario, luogo d'arte e  poesia magico, raffinato, conosciuto in tutto il mondo grazie alla fama internazionale di Antonio Catalano. Pare che i locali di Palazzo Ottolenghi nei quali attualmente è allestito il Museo dell'immaginario verranno adibiti ad attività eno-gastronomica. Ricordiamo che il Magopovero ha al suo attivo migliaia di visitatori, decine di eventi (anche in collaborazione con il Comune), centinaia di spettacoli, laboratori, incontri, che ne fanno un riferimento per insegnanti, animatori, artisti, famiglie, cittadini astigiani e non solo. Esprimiamo il nostro dissenso e  chiediamo ai nostri Amministratori di rivedere la propria decisione o di offrire, attraverso il dialogo, alternative percorribili, scongiurando il rischio di chiusura di un luogo ormai imprescindibile per la città, promotore di cultura, formazione, turismo, possibilità lavorative, emozione e meraviglia!



Oggi: Universi conta su di te

Universi Sensibili ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "AL SINDACO DI ASTI: IL MUSEO DELL'IMMAGINARIO DI ASTI NON DEVE CHIUDERE". Unisciti con Universi ed 3.663 sostenitori più oggi.