SALVIAMO LE AREE PROTETTE LIGURI e LE NORME ISTITUTIVE DEL PARCO DEL FINALESE!

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Abbiamo oggi appreso che martedì 26 febbraio il Consiglio Regionale Ligure si riunirà per varare il ddl approvato l'11 febbraio dalla IV Commissione Ambiente e Territorio che prevede la cancellazione di molte aree protette liguri (di cui 42 solo nel Savonese) e della legge istitutiva del Parco del Finalese.

Perchè si vogliono cancellare norme di maggior tutela del territorio ligure?
Qual é il significato di questa scelta politica relativa ad una regione notoriamente sfregiata da decennali cementificazioni con conseguente dissennato consumo del suolo ?
E’ questa la risposta che si vuole dare ad un territorio naturalmente fragile, la cui vulnerabilità è stata ancor più evidenziata dai recenti fenomeni atmosferici?
Come si concilia questa decisione con la sbandierata volontà di valorizzare le emergenze ambientali della Regione Liguria per promuovere o sviluppare un turismo verde che oggi si rivela sempre più vincente ? 

La qualità del paesaggio e dell’ambiente non è un lusso, è una necessità ed è il migliore investimento sul nostro futuro. 

I sottoscritti chiedono che nella riunione del 26 febbraio p.v. il Consiglio Regionale NON approvi la cancellazione delle aree protette e lasci intatte le norme istitutive del Parco Naturale Regionale del Finalese – date la caratteristiche eccezionali di un territorio noto per la grande biodiversità, il patrimonio archeologico di fama internazionale e l'impareggiabile bellezza del paesaggio.

Ornella Rudellat

Marina Fasce