PETIZIONE CHIUSA

Aboliamo la Fiera degli uccelli da richiamo di Sarzana

Questa petizione aveva 5.333 sostenitori


La prima domenica di settembre di ogni anno, si svolge a Sarzana, la fiera degli uccelli vivi da richiamo.

Già la caccia di per se è anacronistica, l'ingabbiamento di animali vivi affinché possano fungere da richiamo per altri suoi simili, è una barbarie che si colloca nella preistoria.

Una fiera nella quale vengono esposti animali rinchiusi ed ogni genere di strumenti di tortura e sofferenza è incompatibile con la società civile odierna, nella quale sempre più persone hanno una maggiore sensibilità verso gli animali; e ciò che qualche decennio fa sarebbe stato comunemente accettato oggi non lo è più.

La mancanza di rispetto per la vita non è un esempio da portare avanti o da insegnare alle nuove generazioni, insegnare ai bambini che sicuramente ignari affolleranno la fiera, equivale a rafforzare il principio della prevaricazione
dei più forti sui più deboli.

Negli anni questa fiera si è svuotata di contenuti e l'affluenza è via via calata, ciò non per colpa dell'organizzazione, ma perché la società, il paese, la città è sempre più incline ad un maggior rispetto per gli animali e la maggioranza della popolazione (si stima quasi il 70 %) è contraria alla caccia e ad ogni genere di abuso perpetrato nei confronti degli animali vivi (uccelli da richiamo).
Non è delegando l'organizzazione ad associazioni di categoria (Federcaccia, Confcommercio e Confartiginato) che si può pensare di invertire il pensiero collettivo, nè che si possono evitare polemiche incentrate sulla salvaguardia nei confronti degli animali.

Inutile poi che gli organizzatori si ostinano a sostenere il rispetto del benessere animale.
Come si può pensare che la negazione della libertà, bisogno fondamentale di ogni essere vivente, possa conciliarsi con il benessere ?.


Sarzana è sede di lodevoli iniziative e già da qualche anno si organizza, a fine Luglio, una delle più belle manifestazioni (se non la più bella di tutt'Italia) incentrata sull'armonia dell'uomo con il creato: il Castel Vegetarian Fest, e a distanza di qualche settimana una fiera che ne è l'antitesi.

Sarzana negli ultimi anni è stata definita una “città di cultura”.
E' paradossale che in concomitanza al Festival della Mente (in programma dall'1 a 3 settembre), che attira turismo estero e personaggi famosi (nel 2016 è stato ospite Jonathan Safran Foer autore di "Se niente importa. Perché mangiamo gli animali?"), si svolga una fiera in cui migliaia di uccelli vengono imprigionati, commercializzati e soprattutto, vergognoso, destinati ad essere utilizzati come richiami vivi per la caccia.

Pertanto chiediamo al Sindaco di abolirla completamente o di sostituirla con un'altra fiera rispettosa della vita e della libertà che metta in luce tradizioni positive,
antichi usi, mestieri, cultura, rispetto per le diversità e non atropocentrica supremazia.

Cittadini Consapevoli
www.cittadiniconsapevoli.it
https://www.facebook.com/cittadiniconsapevoli.it/



Oggi: Cittadini Consapevoli conta su di te

Cittadini Consapevoli ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Aboliamo la Fiera degli uccelli da richiamo di Sarzana". Unisciti con Cittadini Consapevoli ed 5.332 sostenitori più oggi.