Decision Maker

Leoluca Orlando

  • Sindaco di Palermo

Does Leoluca Orlando have the power to decide or influence something you want to change? Start a petition to this decision maker.Start a petition
Victory
Petitioning Leoluca Orlando

Intitolare una importante via o piazza di Palermo al nostro cooperante Giovanni Lo Porto

È giusto che Palermo ricordi questo straordinario cooperante, nato da umile famiglia nel quartiere periferico di Brancaccio (quello di Padre Puglisi), che con le sue sole forze ha realizzato studi di gran livello, imparato sei lingue e lavorato infaticabilmente in molte zone calde in aiuto delle popolazioni locali. Lo Porto è una luce per la nostra città e gli vanno resi da chi di dovere gli onori che merita, il che servirebbe anche a lenire il dolore della sua famiglia.

Maria Teresa Marzilla
10,172 supporters
Closed
Petitioning Leoluca Orlando

Perchè Il Sindaco di Palermo offra a nome della Città il supporto a ché Ditirammu VIVA!

Perché la STORIA di SUCCESSO Umano, Culturale, Solidale e Sociale del Teatro Ditirammu continui. Perchè Ditirammu è importante per una Palermo più consapevole della sua Storia e che conserva l'orgoglio per una battaglia di Identità Mediterranea come emblema di civiltà. Perchè il Ditirammu è educativo, è formativo ed è un generatore di Felicità. Perchè Palermo ha bisogno del Teatro Ditirammu, i Ragazzi Palermitani ne hanno fame! Per questo Chiediamo al Sindaco di Palermo di offrire tutto il supporto necessario alla Famiglia Parrinello, agli artisti e le maestranze del Ditirammu restituendogli continuità.

francesca turano campello
5,961 supporters
Closed
Petitioning Leoluca Orlando, Regione Sicilia, Ufficio turismo Sicilia

STOP SFRUTTAMENTO CAVALLI PER TRAINARE TURISTI A PALERMO

Nel 2017 bisogna ancora vedere animali sfruttati per guadagnare con il turismo.  Cavalli lasciati per ore e giornate sotto il sole con 35/40 gradi, agghindati come pupazzi. Turisti senza ritegno che alimentano questo mercato. In una Sicilia dove gli animali sono considerati ancora oggetti, dove regna il randagismo, dove tutti vedono (comprese forze dell'ordine) ma nessuno agisce.  Diciamo basta allo sfruttamento animale!

Fabrizio Frisicaro
5,191 supporters
Closed
Petitioning Leoluca Orlando, Domenico Musacchia, Sergio Marino, settoreverdeterritorio@cert.comune.palermo.it , Sindaco di Palermo, https://twitter.com/LeolucaOrlando1 , https://www.facebook.com/leolucaorlando...

Ridiamo dignità al nostro amato e maestoso Ficus di Piazza Marina.

Quando lo vide Daniel Pennac qualche anno fa,  l’osservò da diverse prospettive e provò a fotografarlo in tutti i modi ma esterefatto, lo scrittore francese si arrese ed escalmò: “Incroyable!!!... Non riesce a stare dentro una fotografia… E’ QUESTA LA LIBERTA’ DEGLI ALBERI.” L'Albero monumentale più grande d'europa, il nostro Ficus Magnolioides di Piazza marina, all'interno di villa Garibaldi, da quasi un anno ormai, grava in pieno stato d'abbandono ed incuria. Maldestramente e senza alcun criterio ne studio preparatorio, il comune aveva mandato tempo fa una imbarazzante squadra di incompetenti addetti comunali con l'incarico di potarlo per metterlo in sicurezza.  ll danno derivante da quell'intervento è stato sconcertante e visibile agli occhi di tutti ancora oggi. E' stato sventrato allontanando la meravigliosa fauna e stormi di uccelli migratori che nei vari periodi dell'anno trovavano tra i suoi rami rifugio. E' sofferente. Non solo. L'area circostante sotto i suoi rami che dà sui marciapiedi e sulla strada che costeggia anche lo Steri, è stata orribilmente recintata per sicurezza ma versa nella sporcizia e nel degrado più vergognoso. Recinto che invece manca nell'area sottostante all'interno della villa. Una parte della cancellata del Basile, bene vincolato, è stata rimossa o forse saccheggiata. E tutto questo sotto gli occhi non solo nostri ma anche sotto quelli dei tanti turisti che giungono da tutto il mondo per visitare ed ammirare la nostra città. La soluzione è permettere alle radici aeree di poggiare al suolo per consentire ai rami di sostenersi e creare eventualmente dei sostegni che li possano reggere. Nell'attesa che il comune trovi urgentemente e senza chiacchiere di circostanza una sana ed ecologica soluzione, chiediamo che venga curato e trattato com’è  giusto che sia. Con interventi costanti di pulizia attorno ad esso, in modo da potergli restituire il decoro e la dignità che in questo momento l'indifferenza dell'essere umano gli ha tolto. Considerando i desolanti tempi di risposta della giunta comunale, Il primo intervento di bonifica lo faremo noi cittadini. Invitiamo tutti quelli che volessero darci una mano con guanti, scope e palette a presentarsi sabato 11 Novembre 2017 alle 12 sotto il nostro caro amico Albero. E’ il nostro gigante buono... la nostra verde montagna che respira. Aiutiamolo. Un Grazie da parte sua a tutti coloro che vorranno sostenerlo firmando e condividendo la petizione.  

massimo crifo antonello
5,137 supporters
Petitioning Giuseppe Conte, Marco Bussetti, Danilo Toninelli, Dario Caputo, Barbara Lezzi, Nello Musomeci, Roberto Lagalla, Marco Falcone, Alberto Di Pisa, Leoluca Orlando, Girolamo Fazio, Francesco Cacciatore...

EMERGENZA VIABILITA' DEL COMPRENSORIO DEI MONTI SICANI. PETIZIONE EX ART. 50 COSTITUZIONE.

Oggetto: Richiesta di interventi urgenti per assicurare il diritto allo studio degli alunni pendolari che frequentano l'IISS "Luigi Pirandello" di Bivona A seguito dei violenti nubifragi che si sono abbattuti sulle province di Palermo e Agrigento, la viabilità delle strade statali, provinciali e intercomunali, che collegano il nostro istituto con i comuni delle province sopracitate, è stata compromessa. Gli alunni e i docenti pendolari provenienti dai comuni di Vicari (PA), Roccapalumba (PA), Lercara Friddi (PA), Prizzi (PA), Palazzo Adriano (PA), Castronovo di Sicilia (PA), Santo Stefano Quisquina (Ag), Alessandria della Rocca (Ag), Cianciana (Ag), San Biagio Platani (Ag), Sant'Angelo Muxaro (Ag), Cammarata (Ag), San Giovanni Gemini (Ag), non possono raggiungere in maniera agevole e sicura il nostro istituto, sito nel comune di Bivona (Ag). In particolare gli alunni e i docenti pendolari, provenienti dai comuni di Lucca Sicula (Ag), Burgio (Ag), Villafranca Sicula(Ag) e Castronovo di Sicilia (Pa) sono completamente impossibilitati a raggiungere la sede scolastica, tanto che la ditta "Lumia" che si occupa del trasporto pubblico degli studenti, ha interrotto il servizio a causa dell'eccessiva pericolosità del percorso. In qualità di Rappresentanti del Consiglio d'Istituto dell'IISS "Luigi Pirandello" richiediamo la risoluzione dei problemi di viabilità, nel più breve tempo possibile, delle seguenti strade: S.S. 118, S.S. 188, S.P. (PA) n. 36, S.P. (AG) n.19, S.P. (AG) n.24 e della strada intercomunale Lucca Sicula-Bivona. Puntualizziamo il fatto che la stragrande maggioranza delle strade sopracitate, già da molto tempo, non consente un agevole transito su di esse, a causa delle numerose buche e dei lunghi tratti caratterizzati dal manto stradale irregolare o dissestato. Il maltempo di questi giorni ha aggravato di molto la situazione comportando una oggettiva difficoltà a svolgere con regolarità le normali attività didattiche. Speriamo vivamente che ascoltiate le nostre richieste nel nome del diritto allo studio e vi porgiamo cordiali saluti. Premesso tutto ciò abbiamo deciso di indire una petizione ai sensi dell'art. 50 della costituzione, affinché il problema sopra esposto venga risolto nel più breve tempo possibile. I rappresentanti del Consiglio d'Istituto.  

RAPPRESANTI PIRANDELLO
2,286 supporters
Closed
Petitioning Regione Siciliana, Comune di Palermo, Leoluca Orlando, Rosario Crocetta

Lasciamo Donna Franca nella sua Palermo

Il celebre quadro  di Giovanni Boldini che raffigura Donna Franca Florio,dal prossimo 4 Marzo verrà nuovamente messo all'asta. La prima volta per fortuna gli acquirenti diedero la possibilità di ricollocarlo li dove a memoria di palermitano è stato,in quella villa Igiea costruita dagli stessi Florio. Questa opera d'arte costituisce oltre che uno splendido esempio della pittura di inizio '900 (ed è un pezzo conosciuto in tutto il mondo) un vero e proprio legame affettivo tra i palermitani e una famiglia che ha fatto la storia di questa città,uno dei pochi rimasti dopo due guerre mondiali e una più subdola combattuta dalla mafia a colpi di demolizioni. Pertanto richiediamo che gli enti territoriali si mobilitino per acquistare il quadro e lasciarlo nella città di Palermo,con possibile collocamento entro la GAM (Galleria d'Arte Moderna) che sicuramente ne beneficerebbe e in termini di prestigio e in termini di accessi di visitatori  

Emanuele Ribaudo
1,755 supporters
Closed
Petitioning Sergio Mattarella (Presidente Della Repubblica Italiana), Graziano Delrio, Rosario Crocetta, Paolo Gentiloni, Leoluca Orlando

MESSA IN SICUREZZA E SISTEMAZIONE DELLA STRADA S.P. 9 COLLESANO-CAMPOFELICE DI ROCCELLA

Tale strada, un tempo circuito della mitica “Targa Florio”, rappresenta per la nostra comunità e l'entroterra il collegamento primario con l’autostrada e i principali mezzi di trasporto pubblici, arteria fondamentale per raggiungere il “Parco delle Madonie”, che giornalmente viene percorsa da tutti i pendolari che devono spostarsi per esigenze lavorative nei comuni costieri, da chi si deve recare per visite o esigenze urgenti presso gli Ospedali di Cefalù, Termini Imerese o Palermo, dai mezzi di Soccorso, dai Pullman degli studenti che giornalmente devono raggiungere gli Istituti scolastici di Cefalù e Termini Imerese, senza trascurare le persone e i turisti che devono raggiungere l’Osservatorio Astronomico “Gal Hassin” di Isnello e gli Impianti sciistici di “Piano Battaglia”, e i numerosi giovani che la percorrono in motorino.Gli operatori commerciali e imprenditoriali sono fortemente penalizzati da questa situazione che si protrae ormai da troppo tempo e ha prodotto pesanti ricadute negative sulla già fragile economia della nostra comunità e sulla penalizzata immagine turistica.Tale tragitto per le pessime condizioni del manto stradale, gli avvallamenti, le deviazioni e i restringimenti vari, costringe in diversi punti i mezzi a fermarsi per un transito alternato e ad affrontare un vero e proprio percorso ad ostacoli, con evidenti danni ai mezzi, ma soprattutto di grave pericolo per l'incolumità di chi vi transita. La situazione è ormai grave e insostenibile e necessita urgentemente, almeno di interventi minimi di messa in sicurezza, perchè le cattive condizioni mettono a rischio la vita e l’incolumità chi la percorre giornalmente o anche occasionalmente.Pur essendo a conoscenza di fondi destinati dal Patto per il Sud, di cui non vediamo un immediato utilizzo, nelle more della definizione dell’iter burocratico  CHIEDIAMO un immediato intervento per la messa in sicurezza della S.P.9 Collesano - Campofelice di Roccella, al fine di scongiurare la perdita di vite umane e alleviare i disagi e i danni ai cittadini e alle attività economiche, che da troppo tempo si sentono abbandonati dalle Istituzioni.

Comitato Collesano SP9
1,365 supporters
Petitioning PRESIDENTE REGIONE SICILIA, Presidente Aci Italia, Leoluca Orlando, Presidente Assemblea Regionale Sicilia

Pro Targa Madonie

“Continuate la mia opera perché l'ho creata per sfidare il tempo.”  (Vincenzo Florio) Consapevoli -   di questa incredibile ed importante eredità etica, morale e culturale oltrecchè sportiva che è la Targa Florio; -  che La Storia...il Mito....la Leggenda...vanno oltre il tempo e la “finitezza umana” e vanno tutelati e valorizzati dei cittadini madoniti, semplici appassionati ed amministratori - che non intendono subire passivamente sia le scelte di Aci che l’incuria e la negligenza degli attori istituzionali sovra territoriali – hanno avviato la costituzione del Comitato “Pro Targa Madonie”. Consapevoli che le “problematiche di viabilità” sono solo uno specchietto per le allodole (visto che 1. La data della 102a edizione si conosceva con congruo anticipo; 2.le alternative tecniche a quanto concepito c’erano e ci sono; 3. gli enti locali territoriali non si sarebbero affatto tirati indietro se interpellati da chi di competenza, come prassi vuole) e che le “inefficienze” sono diffuse, il “Comitato” intende - verificare, a tutti i livelli, le responsabilità su quanto è stato comminato per la 102a edizione; - verificare, al di la dei proclami, le reali intenzioni di tutti gli attori, istituzionali e non, a vario titolo coinvolti sul futuro della Targa Florio; -  avviare – a tutti i livelli e le sedi opportune - tutte le azioni a tutela di questo importante Patrimonio nonché della memoria e della dignità della terra madonita perché si escludano  “percorsi e orizzonti futuri” poco chiari e non tutelanti -  agire perché si garantisca il format attuale ed il radicamento territoriale Questa terra, già fortemente penalizzata e umiliata dalla assurde condizioni della viabilità – che non poche difficoltà causano alla quotidianità della gente e delle imprese – non intende assolutamente tacere sia su quanto è già stato perpetrato che sugli scenari che si intravedono.

Pro Targa Madonie
1,328 supporters
Petitioning Regione Sicilia, Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell' Identità Siciliana, Comune di Palermo, Leoluca Orlando, Dipartimento Beni Culturali Sicilia, Soprintendenza per i Beni Culturali ed...

Salviamo le Grotte dell’Addaura!

Le Grotte dell’Addaura, ai piedi del monte Pellegrino, costituiscono uno dei beni di maggior pregio e valore di tutto il territorio palermitano: in una di esse, infatti, si trova un vasto e ricco complesso d'incisioni raffiguranti uomini ed animali, unicum mondiale nell’ambito dell’arte rupestre, datato tra la fine del paleolitico e il mesolitico. L’eccezionale ritrovamento è negato ai visitatori dal 1997! Le grotte, nonostante la loro importanza, si trovano in un assoluto stato di degrado e di incuria da ormai più di 20 anni, a causa del rischio di crolli e frane. Per la totale assenza di controlli e di misure di tutela, la grotta è stata vittima, nel tempo, di numerosi atti vandalici (scritte con bombolette spray, rifiuti abbandonati), che hanno deturpato il sito in modo vergognoso e irrispettoso, quando potrebbe essere uno dei fiori all’occhiello, non solo della città di Palermo ma della Sicilia tutta.Non è assolutamente accettabile che le amministrazioni competenti, in 20 anni, non abbiano fatto nulla per restituire ai palermitani e ai tanti visitatori e turisti questo sito di inestimabile valore!Questa petizione ha lo scopo di richiedere che l’area venga riqualificata, con la sua messa in sicurezza, e che ritorni ad essere tutelata, valorizzata e fruita per come essa merita.

Giulia Ranieri
1,307 supporters
Petitioning Nello Musumeci

Tampon tax, assorbenti di lusso?

Perché in Italia gli assorbenti sono considerati un bene di lusso? In certi paesi alcuni progetti prevedono la distribuzione degli assorbenti gratuiti a tutte le donne e ragazze. Gli assorbenti sono essenziali nella vita delle donne e in Italia la norma della tampon tax non è mai stata discussa, quindi è il momento di iniziare a parlare, farci sentire, mettere in luce la questione e soprattutto informare le donne e le ragazze. Nel 2018 gli assorbenti sono tassati con un'aliquota al 22% e di conseguenza considerati un bene di lusso, quando andrebbe applicata un'aliquota del 4%. Avere le mestruazione fa parte dell'essere donna, è naturale ed è assolutamente doveroso che gli assorbenti siano inseriti nella lista dei beni essenziali. Questa petizione nasce con l'obiettivo di rendere un bene di prima necessita alla portata di tutte, perché è ingiusto nei confronti di tutte donne pagare a prezzi esorbitanti un bene che è essenziale. Firmare questa petizione consentirà di portare in alto la questione e di far capire a chi sta al vertice delle istituzioni quanto questa questione ci stia a cuore. #donnemuoviamoci

Giovanna Luppino
102,482 supporters