NO AD ALTRE INUTILI ORDINANZE IN CAMPANIA

NO AD ALTRE INUTILI ORDINANZE IN CAMPANIA

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Maurizio Rachiero ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

ORA BASTA!

Il 1 Maggio De luca ha firmato una nuova ordinanza, dove tira ancora di piu' il freno a  mano a partire dal 4 Maggio nella Ragione Campania. Ci sta differenziando dalle altre regioni come se fossimo noi i piu' colpiti da covid 19, quando sappiamo tutti che la nostra regione il contagio è PARI A 0.

L'ORDINANZA IN SE LIMITA:

- ANCORA le passeggiate negli orari imposti dal DPCM del 26 Aprile, quindi contrastandosi con l'ordinanza  ad avvenire del 4 Maggio de Presidente Conte.

- VIETATO il cibo ad asporto, quindi danni economici per molte attivita' che da giorni si sono adoperate per tale attivita'

OBBLIGO dell'uso delle mascherine, quindi altre spese per i cittadini perche' anche se il prezzo è ribassato a 0.50 centesimi per quelle usa e getta, sono comunque costi da sostenere, non immaginiamoci per famiglie molto numerose, ma si è esplicitamente detto piu' volte dalla protezione civile che con la distanza sociale le mascherine non sono obbligatorie, ma De Luca ha manie di protagonismo.

IL VERO PROBLEMA E' CHE UN'ORDINANZA REGIONALE PUO' ESSERE FATTA SOLO PER VERI E COMPROVATI MOTIVI, DATO CHE DA CONTE SONO STATE PROCLAMATE ILLECITE!

E qui che casca l'asino, perche' attualmente comprovati motivi nella Regione Campania non ci sono, dato che abbiamo numeri bassissimi di contagio, non abbiamo focolai, non abbiamo nulla e dico nulla per essere ancora presi come degli incapaci che non hanno rispettato regole fino ad ora, ADDIRITTURA  PARAGONANDOCI A DEI CINGHIALI.

QUINDI SI CHIEDE AL PRESIDENTE DE LUCA

Di non sovrastare le  ordinanze nazionali per manie di protagonismo politico, evidentemente molto accentuato e notabile dalle sue live, ma bensi' solo per comprovati futuri motivi che ora non sorgono. 

DI ANNULLARE L'ULTIMA ORDINANZA PALESEMENTE INUTILE IN TUTTI I SENSI ,ANCHE COSTATANDO I DATI SCIENTIFICI.

DI SEGUIRE PASSO PASSO LE ORDINANZE NAZIONALI SENZA CAMBIAMENTI

SI CHIEDE AL PREMIER CONTE

DI NON DARE TROPPI POTERI ALLE REGIONI CHE POI COME LA CAMPANIA PRENDONO IL SOPRAVVENTO, E DECIDONO DI FARE A TESTA LORO SENZA MOTIVI, E CHE QUINDI UN'ORDINANZA,NAZIONALE BASTA E AVANZA PER TUTTI NESSUNO ESCLUDENDO, E QUINDI TOGLIERE TALE POTERE PRIMA DEL 31 LUGLIO 2020, ESATTAMENTE A PARTIRE DAL 4 MAGGIO 2020

Parlo da semplice cittadino, come tutti voi, ma questa sem-dittatura regionale  ha rotto le scatole un po' a tutti, quindi vi prego di firmare per un'economia piu' forte in Campania perche' con questa ordinanza saremo l'ultima ruota del carro come sempre, e perche' e' facile dettare regole con 30'000€ che ti entrano in tasca ogni mese.

FIRMA ORA!!

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!