Dica a Seongnam, citta' partner, Corea S., che ci opponiamo alla tortura e consumo di cani

0 have signed. Let’s get to 2,500!


Sindaco di Bologna, Italia: manifesti alla città gemella Seongnam, Corea del Sud, la nostra opposizione alla crudele tortura e consumo di cani e gatti.

Bologna, Italy Mayor Virginio Merola: Tell Friendship City Seongnam, South Korea, That We’re Opposed to the Torture and Consumption of Dogs and Cats.

La città di Bologna ha stipulato un’accordo di amicizia con la città sudcoreana di Seongnam in Novembre 2015. Seongnam, provincia di Gyeoggido, Corea del Sud, è sede del più grande, infame e cruento mercato di carne di cane, ‘’Moran Market’’ che vende cani già macellati oppure vivi, affinché possano essere torturati dai clienti dopo l’acquisto. I corenani sono infatti convinti che più i cani soffrano, più proprietà avrà la loro carne. Cuccioli e gatti vengono gettati vivi in pentole d’acqua bollente per preparare cosiddetti ‘’elixir’’ per la salute.

Si stima che un terzo di tutti i cani consumati in Corea (circa 2,5 milioni all’anno) vengano distribuiti attraverso questo mercato.

Se vi siete mai chiesti come potrebbe essere l’inferno, semplicemente guardate i video filmati di nascosto nel mercato di Moran. Questo posto è stato denominato ‘’INFERNO SULLA TERRA’’ dove si vedono ogni girono innocenti cani indifesi ammassati in gabbie, esposti alla vista dei clienti del mercato che possono scegliere il loro cane vivo ed aspettare che lo macellino al momento, cani vivi esposti a lato di cani già macellati con un penetrante odore di carne cruda e sangue che permea l’aria.

I cani vengono abbattuti nei modi più cruenti in presenza di altri cani vivi: folgorati, impiccati, bastonati e finalmente gettati in centrifughe con acqua bollente per rimuovere il pelo, la maggior parte delle volte, essendo ancora coscienti.

I cani vengono ammazzati in pubblico, in piano giorno ed in presenza di altri cani. Milioni di cani torturati durante tutta la loro breve e violenta vita, obbligati a vivere in condizioni disumane, in assoluta miseria e agonia in allevamenti intensivi in tutto il paese, arrivano al mercato di Moran per trovare la loro tragica e violenta morte. Le vittime del commercio di carne di cane sono anche cani abbandonati o rubati che vengono venduti a macellai di questo mercato.

Per favore, guardate questi video occulti ripresi nel mercato Moran a Seongnam:

http://youtu.be/ywxeZ4iElok

https://m.youtube.com/watch?v=UKSGgsjnJlY

Esistono leggi in Corea contro la vendita illegale di cani e gatti per consumo umano, eppure queste leggi sono chiaramente e palesemente ignorate.

Sindaco di Bologna, per favore informi il sindaco di Seongnam Jae-Myung Lee e il governatore della provincia di Gyeonggi-do, Kyung-pil Nam che la città di Bologna e i cittadini italiani insistono che la città di Seongnam e la Corea del Sud ordinino l’applicazione immediata e osservazione delle leggi di benessere animale esistenti:

L’atto di controllo sanitario degli animali da macello, Articolo 2, parte 1 che controlla l’allevamento, macello ed eliminazione di bestiame ed elaborazione, distribuzione e ispezione di prodotti da macello, non categorizza i cani come bestiame che possano essere processati come cibo. Per questa ragione, quest’articolo rende l’industria di carne di cane tecnicamente illegale.

L’atto di igienizzazione per alimenti commestibili, Articolo 7, Clausola 1, secondo il codice dell’amministrazione di alimenti commestibili, non include i cani nella lista di materie prime che possano essere elaborati, processati e cucinati come cibo, e perciò rende l’allevamento e abbattimento di cani per consumo unamo praticamente illegale.

Esiste in Corea del Sud un atto di Protezione animale che include diversi articoli che dichiarano principi basici di protezione animale.

Addizionalmente, l’atto di igiene e sanita’ di prodotti commestibili, dichiara che i macelli sono solo autorizzati ad abbattere animali che siano categorizzati come bestiame. Nessun macello tiene quindi autorizzazione per abbattere cani, in quanto i cani non sono soggetti a macello secondo la legge in vigore.

Riteniamo che queste richieste basiche siano coerenti con l’oggetto dell’accordo di amicizia e collaborazione stipulato tra le due città per stabilire comunicazioni e scambi amichevoli nell’area del turismo, commercio, scambi culturali e igiene pubblica.

I mezzi di comunicazione internazionali che hanno rilevato la brutalità del commercio di carne di cane e gatto di Seongnam, Corea del Sud, hanno macchiato l’immagine di questa città e messo in evidenza l’accordo stipulato dalla città di Bologna che rimane indifferente a tali atrocità.

È arrivato il momento di porre fine a questa orrenda tragedia! Grazie per essere la voce dei cittadini italiani che si oppongono a questa barbarie. Esigiamo una presa di posizione da parte del sindaco di Bologna.

 ---------------------------------------

Clicca QUI per trovare più modi di contattare il sindaco di Bologna Virginio Merola: http://koreandogs.org/friendship-city-campaign-seongnam-south-korea-bologna-italy/

Per più informazioni sulla crudeltà del commercio di carne di cane e gatto in Corea del Sud, visita http://koreandogs.org/italian/

English Petition: Bologna, Italy Mayor Virginio Merola: Tell Friendship City Seongnam, South Korea, That We’re Opposed to the Torture and Consumption of Dogs and Cats.  https://www.change.org/p/bologna-italy-mayor-virginio-merola-tell-friendship-city-seongnam-south-korea-that-we-re-opposed-to-the-torture-and-consumption-of-dogs-and-cats 



Today: KOREANDOGS.ORG is counting on you

KOREANDOGS.ORG needs your help with “Sindaco di Bologna, Italia: manifesti alla città gemella Seongnam,la nostra opposizione alla crudele consumo di cani”. Join KOREANDOGS.ORG and 2,489 supporters today.