Riconoscimento della legge sulla specificità per i Militari

Riconoscimento della legge sulla specificità per i Militari

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Quando arriverà a1.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

Sindacato Itamil ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Petizioni Camera dei Deputati

PROGETTO D’INIZIATIVA POPOLARE (ART.50 DELLA COSTITUZIONE)

Proponente: Sindacato ITAMIL ESERCITO

Ai sensi dell'articolo 50 della Costituzione "Tutti i cittadini possono rivolgere petizioni alle Camere per chiedere provvedimenti legislativi o esporre comuni necessità".

Per sostenere alcune proposte emendative a supporto della legge sulla specificità dei militari art.19 della legge n.183 “collegato al lavoro” proponiamo quanto segue:

  • Progressione economica delle carriere che riconosca l’anzianità di servizio all’apice della propria carriera per tutti i ruoli non dirigenti “Graduati e Sottufficiali”;
  • Revisione di tutte le indennità già presenti nel trattamento economico in vigore (ad esempio assegni di funzione più ristrette negli anni nelle seguente modalità: +10, +15,+20,+25,+30, +35);
  • Legge quadro nazionale per la concessione di un ticket agevolato a tutti i militari in servizio e le rispettive famiglie per usufruire dei servizi medici specialistici;
  • Legge quadro nazionale per usfruire del trasporto gratuito dei mezzi di trasporto pubblici urbani, extraurbani, traghetti e ferroviari per motivi di servizio.
  • Riduzione delle accise sul carburante;
  • Agevolazioni fiscali per i mutui relativi all’acquisto della prima casa;
  • Tutela del posto di lavoro dei militari in condizioni di eccesso ponderale ed altre patologie riscontrate nel corso della propria carriera attraverso l’attribuzione di incarichi tecnico-amministrativi sul modello dei Vigli del fuoco con il riconoscimento dell’articolo 134 del D.lgs 217/05;
  • Transito nel ruolo civile della difesa oppure in altre amministrazioni dello Stato a scelta dopo i 27 oppure i 32 anni di servizio trascinando i propri benefici acqusiti nel tempo dal proprio status di militare oltre a mantenere la propria naturale progressione economica attraverso il rinnovo dei contratti e la scelta della sede di servizio.
  • Revisione degli articoli di legge 104 e 267 al fine di garantire la stabilità familiare al militare  qualora cessino di propri requisiti e conseguentemente restare effettivo dopo 10 anni trascorsi senza demerito nella sede di temporanea assegnazione;
  • Revisione dell’articolo 42 bis del D.Lgs.151/2001 che preveda la possibilità di richiedere il beneficio fino a 6 anni di età del bambino (contro gli attuali tre).
  • Tutela del nucleo familiare con movimentazione del personale militare congrue e corrispondenti all’automatica assegnazione di alloggio di servizio.

Segreteria Generale ITAMIL ESERCITO

Promotori  Cav. Sandro Frattalemi (Presidente),sig. Girolamo Foti (Segretario Generale), Cav. Nicola Passarelli (Segretario Amministrativo).

Per info: www.itamil.org 

E-mail: segreteriageneraleitamil@gmail.com 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Quando arriverà a1.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!