Sì all'Aeroporto della Basilicata Enrico Mattei - Matera 2019 #aeroportodibasilicata

PETIZIONE CHIUSA

Sì all'Aeroporto della Basilicata Enrico Mattei - Matera 2019 #aeroportodibasilicata

Questa petizione aveva 5.908 sostenitori
Innocenzo Bronzino Fiore ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Matteo Renzi (Ex Presidente del Consiglio dei Ministri (2014-2016)) e a

Matera, Capitale Europea della Cultura per l' anno 2019, è mal collegata con il resto dell'Italia, dell'Europa e del mondo.

-L' assenza di un Aeroporto e di una Rete Ferroviaria efficiente (Matera non è connessa alla rete ferroviaria nazionale), devia il potenziale flusso turistico e commerciale verso altre destinazioni più comode.

- NON è possibile arrivare diretti a Matera, PRIMA CITTA' CAPITALE DELLA CULTURA EUROPEA NEL SUD ITALIA né in treno né in aereo.

-Non potrete mai prendere un treno diretto né da ROMA né  da NAPOLI per raggiungere Matera proprio perché i 29 km della rete ferroviaria che l' avrebbe connessa alla rete nazionale e alla Aviosuperficie di Basilicata (già Aviosuperficie Enrico Mattei) è in costruzione dal 1986 e NON E' STATA PIU' COMPLETATA. (lo scorso anno si era ipotizzata la ripresa dei lavori, oggi ufficialmente abbandonata).

-Al lato di questa rete ferroviariasi erge la Aviosuperficie Di Basilicata Enrico Mattei in una zona potenzialmente strategica, lì dove la SS106 (Taranto-Reggio Calabria) e la SS407 Basentana (Potenza-Metaponto) si uniscono.

-Al lato della pista Mattei passa la ferrovia nazionale Taranto-Salerno, stessa rete che la unirebbe con un comodo collegamento diretto a Matera città in meno di 30 minuti, nel caso in cui il tratto Matera-Ferrandina fosse completo ed efficiente (e che unirebbe direttamente l' aeroporto di Matera con città come Napoli o Roma con collegamento diretto all' aeroporto di Matera senza ulteriori spese dato che quel tratto è collegato alla rete nazionale!)

- La Basilicata, ricca di bellezze architettoniche e paesaggistiche, non merita di essere isolata dal resto dell'Italia e del mondo!

-Attualmente chi viaggia in aereo con destinazione Matera ha possibilità di atterrare a Bari (65km) in Puglia, oppure a Napoli (160km) in Campania. 

-La costruzione di un aeroporto nella nostra Basilicata in posizione strategica tra Puglia, Calabria e Campania; accoglierebbe anche il flusso di viaggiatori (business e turisti) di regioni contigue.

-Non possiamo competere con la nostra avversaria bulgara PLOVDIV, capitale della cultura europea del 2019, città già fornita di aeroporto e di infrastrutture di gran lunga superiori alle nostre!

I Lucani del secolo XXI sentono il bisogno di Istruirsi, di lavorare, produrre e Viaggiare; l aeroporto di Basilicata è essenziale per diventare indipendenti e poter iniziare a crescere, un passo avanti per il meridione e l' Italia intera.

 

FIRMA E CONDIVIDI, #passaparola #basilicatavola #aeroportodibasilicata  

 

 

_______________________________________________________________

 

Per chi ha voglia di approfondire un pò di più sul 'TEMA AEROPORTO' :

Negli anni '60 dello scorso secolo Enrico Mattei dirigente ENI, fece costruire l' aviosuperficie di Basilicata, sita a Pisticci Scalo (MT) per poter raggiungere con facilità il suo importante stabilimento ANIC ora chiuso.

"La struttura è posta a un'altitudine di 48 m sul livello del mare, costituita da un'aerostazione, una torre di controllo, unhangar e da una pista lunga 1 440 m e larga 30 m, con zona R.E.S.A. (Runway end safety area) di 200 m, realizzata con superficie in asfalto e orientamento 13/31. È inoltre provvista di un parcheggio aeromobili di circa 2 ha e un impianto carburanti."

Dopo essere rimasta inutilizzata per molto tempo, nell'ottobre del 2007 è stato consegnato alla Regione Basilicata un progetto che prevede la costruzione di opere infrastrutturali e di potenziamento dei servizi per la realizzazione di un aeroporto civile regionale di terzo livello, per un investimento complessivo previsto di circa 8 milioni di euro.[2]

Il 22 maggio 2014 è stata affidata dal CSI (consorzio per lo sviluppo industriale) di Matera, la gestione della stessa aviosuperficie alla società aerotaxi Winfly s.r.l che ha sede all'Aeroporto di Pontecagnano, nei pressi di Salerno). Il contratto di gestione, comprende il completamento dei lavori dell'aviosuperficie con allungamento a 1 600 m, impianto voli notte e avvio dell'omonima aviosuperficie, come Aeroporto di Basilicata. Il seguente 1º agosto è atterrato il primo jet privato, un Cessna Citation Mustang, proveniente da Bologna;[3] il 14 agosto, due aerei di professionisti di Pordenoneoriginari della Basilicata sono atterrati a Pisticci;[4] Il 27 settembre, la Winfly S.r.l ha tenuto nell'aerostazione una conferenza stampa con i vari sindaci dell'area jonico-basentana, per esporre le caratteristiche e il potenziale dell'infrastruttura e per illustrare le linee guida del programma che dovrebbe condurre al vero impiego dell'aeroporto lucano.[5] il 14 e 15 ottobre, l'Aeroporto di Basilicata è stato set cinematografico per alcune scene di corsa del film Italian Race diretto da Matteo Rovere.[6][7] Il 15 novembre, precisamente un mese dopo questo evento, è avvenuta l'inaugurazione ufficiale della pista con voli dimostrativi (grazie all'Aero Club Bari) con aeromobili TB9, TECNAM P2006, PIPER PA28, "BEECHCRAFT KING AIR 250" e si è tenuta la conferenza dove è stato dichiarato l'inizio del lavoro di trasporto aereo (privato, lavoro e aeroscolastica) dell'Aeroporto di Basilicata "Enrico Mattei".[8] Il 19 febbraio 2015 arriva da parte dell'assessore regionale (Infrastrutture e Trasporti), la notizia che la Pista Mattei è nel piano nazionale degli Aeroporti.[9] Il 24 febbraio dalle prospettive auspicate e dei requisiti richiesti per l’aviosuperficie in questione se n’è parlato in un seminario a Marconia, alla presenza di Sindaci del circondario, Ente nazionale aviazione civile, consorzio di sviluppo industriale e assessore alle infrastrutture della regione Basilicata.[10] Dal 9 al 12 aprile 2015, la Milano Mongolfiere, scuola riconosciuta dall'Enac, in collaborazione con Winfly, società di gestione dell'aviosuperficie "E.Mattei" di Pisticci, organizza il corso teorico per diventare pilota di drone professionista presso i locali dell'aviosuperficie.[11] Il 24 aprile, ENAC autorizza la gestione e l’uso dell’aviosuperficie "Enrico Mattei" di Pisticci per le attività di trasporto pubblico passeggeri (TPP), scuola di volo, turismo, lavoro aereo, tipo privato, protezione civile, corpo forestale, base operazioni Hems, VDS [Wikipedia]

Ad oggi sono stati presentate diverse ipotesi di trasformare l' Aviosuperficie di Basilicata in Aeroporto di Basilicata ma nessuna certezza.

Una presa di posizione del Presidente della regione Basilicata, Marcello Pittella sarebbe quindi pregiudiziale per concretizzare l' ampliamento dell' aviosuperficie.

 

________________________________________________________________

Per chi voglia approfondire un pò di più sul tema ferrovia 'MATERA-FERRANDINA':

La stazione di Matera non è collegata alla rete Ferroviaria Nazionale (manca il tratto Matera-Ferrandina che ci permetterebbe di arrivare alla 'Aviosuperficie Mattei, Napoli, Roma o Milano, 29 km iniziati e mai compiuti), inizialmente si potrebbe 'paliare' il problema con delle navette AeroportoMatera mettendo quindi in secondo piano la costruzione della ferrovia che sarebbe il prossimo traguardo dopo l' ampliamento dell' aerosuperfici

 "i lavori di realizzazione della tratta ferroviaria Ferrandina-Matera La Martella iniziarono nel 1986 e sono rimasti incompiuti; la città di Matera resta ancora isolata dal resto della rete ferroviaria nazionale a scartamento ordinario, ed è raggiungibile ferroviariamente solo da Bari tramite la linea a scartamento ridotto delle Ferrovie Appulo Lucane. Il completamento del collegamento con Ferrandina riaprirebbe l'antica opzione del collegamento con Napoli, ancora più importante dopo l'apertura della dorsale ad alta velocità per Roma e il nord. Dopo la realizzazione della stazione, manca ancora il completamento della galleria nei pressi diMiglionico, l'armamento, l'impianto dei sistemi di comando e controllo della circolazione e l'elettrificazione della linea." Wikipedia).

 

PETIZIONE CHIUSA

Questa petizione aveva 5.908 sostenitori

Condividi questa petizione