PETIZIONE ALL'OMS PER INDAGARE SULL'ORIGINE DEL CORONAVIRUS

PETIZIONE ALL'OMS PER INDAGARE SULL'ORIGINE DEL CORONAVIRUS

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Quando arriverà a500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere inserita tra le petizioni consigliate!

Alessandro Pascale ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Organizzazione Mondiale della Sanità

Petizione popolare per chiedere all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) di aprire un’indagine su Fort Detrick (USA) riguardo l’origine del coronavirus.

Alla luce della ricostruzione complessiva svolta nell'articolo Trump, Fort Detrick e il Covid-19. Il colpevole silenzio degli Stati Uniti sulla vera origine del coronavirus;

viste le informazioni ormai acquisite su un’epidemia di polmonite verificatasi all’inizio di luglio 2019 in una casa di riposo di Green Spring, Virginia (USA);

vista l’anomala chiusura dei laboratori batteriologici di Fort Detrick (USA), proprio nella seconda metà di luglio del 2019 e durata per alcuni mesi;

visto il ritrovamento del coronavirus in Italia, in Lombardia e in altre regioni, fin dall’inizio di settembre del 2019, ossia almeno due mesi prima della genesi dell’epidemia di Covid-19 a Wuhan in Cina;

visto il ritrovamento innegabile del coronavirus anche in un centinaio di cittadini statunitensi già all’inizio di dicembre del 2019;

chiediamo all’Organizzazione Mondiale della Sanità di compiere un’accurata indagine, come quella del resto già avviata a Wuhan all’inizio del 2021, riguardo a Fort Detrick, all’ospedale militare di Fort Belvoir e alla casa di riposo Green Spring, con l'obiettivo di appurare se il coronavirus possa essere stato originato nel territorio degli Stati Uniti d'America.

Primi Firmatari

- Daniele Burgio, Massimo Leoni, Roberto Sidoli, studiosi di politica internazionale, estensori dell'articolo Trump, Fort Detrick e il Covid-19. Il colpevole silenzio degli Stati Uniti sulla vera origine del coronavirus

- Nunzia Augeri, saggista, Milano

- Laura Baldelli, docente di Letteratura e Storia, Ancona

- Alessandro Belfiore, Comitato No Guerra NO Nato

- Maurizio Belligoni, già Direttore Generale Agenzia Sanitaria Regione Marche; primario di psichiatra

- Fulvio Bellini, ricercatore politico, Milano

- Ascanio Bernardeschi, redazione del giornale comunista on-line “La Città Futura”

- Giambattista Cadoppi, saggista, specialista di politica internazionale

- Domenico Carofiglio, operaio, attivista FIOM Wirlphool Fabriano

- Bruno Casati, Presidente Centro Culturale "Concetto Marchesi" di Milano

- Luigi Cavalli, regista cinematografico (ultimo film, 2019, “Mon cochon et moi”, protagonista Gerard Depardieu)

- Geraldina Colotti, giornalista, corrispondente in Europa di Resumen LatinoAmericano

- Marcello Concialdi, docente ed editore, Torino

- Luigi Curcetti, Esecutivo Regionale Marche Unità Sindacale di Base (USB)

- Manlio Dinucci, geografo e saggista

- Salvatore Distefano, docente di Filosofia e storico del movimento operaio, Catania

- Lorenzo Fascì, avvocato, Reggio Calabria;

- Salvatore Fedele, chirurgo e già responsabile dipartimento Emergenze ospedale Acqui Terme, Alessandria

- Carlo Formenti, giornalista e saggista, già caporedattore di “Alfabeta” e ricercatore presso l'Università di Lecce

- Federico Fioranelli, docente di Economia e Diritto

- Rolando Giai-Levra, direttore di “Gramsci Oggi”

- Fosco Giannini, già Senatore della Repubblica, direttore di “Cumpanis”

- Alberto Lombardo, professore ordinario di Statistica Università di Palermo e direttore de “La Riscossa”

- Mario Marcucci, docente a contratto di Tecnica Farmaceutica all'Università “La Sapienza di Roma”; già primario di Farmacia

- Vladimiro Merlin, delegato RSU FLC- CGIL; già Consigliere Comunale Milano

- Alfredo Novarini, già amministratore del P.C.I; membro del Centro Culturale Concetto Marchesi.

- Alessandro Pascale, insegnante, saggista e direttore di Storiauniversale.it

- Fabio Pasquinelli, avvocato, Osimo (Ancona)

- Marco Pondrelli, direttore di “Marx21”

- Giorgio Racchicini, docente di Letteratura e Storia, Fermo

- Nicola Romana, docente di Diritto Dip. Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche all'Università di Palermo

- Onofrio Romano, professore associato di sociologia generale all’Università di Bari

- Marino Severini, “voce” e chitarra de La Gang;

- Alberto Sgalla, docente di Diritto e scrittore;

- Luca Stocchi, Presidente Centro Culturale “Cumpanis” Genova

- Alessandro Testa, musicista e studioso di estetica musicale

- Roberto Vallepiano, scrittore

- Fabrizio Verde, direttore de “L'AntiDiplomatico”

- Alessandro Visalli, architetto e dottore di ricerca in pianificazione territoriale, esperto scienze del territorio e ambiente

- Alessandro Volponi, docente di filosofia, Fermo

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Quando arriverà a500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere inserita tra le petizioni consigliate!