Petition Closed
Petitioning Senatori e Senatrici di tutte le Forze Politiche

Occorre lavorare per modificare il testo dell'Italicum, introducendo la semplice alternanza una donna – un uomo e la parità 50-50 rispetto ai capilista

Non esiste democrazia piena laddove metà della popolazione non viene rappresentata in modo paritario in parlamento. Il testo base di legge elettorale presentato pochi giorni fa e denominato Italicum, pur rappresentando un passo avanti rispetto al passato, continua a non garantire condizioni per un’adeguata rappresentanza per le donne italiane, rischiando di farci tornare indietro rispetto ad un Parlamento che oggi, per la prima volta, conta tante parlamentari.

Sebbene infatti l’Italicum, nel suo disegno attuale, sancisca l’obbligo di garantire uguale rappresentanza di uomini e donne nelle liste, non assicura altrettanto in parlamento. Vista la previsione di un’anomala alternanza di genere “due a due”, secondo cui non possono esserci più di due candidati di fila dello stesso sesso, i primi (e a volte gli unici) due candidati eletti in ogni collegio potrebbero, come finora spesso è accaduto, essere uomini.

La questione è molto semplice: la bozza si limita a sancire una parità di presenza femminile e maschile nelle liste, ma non incide su un’effettiva parità nelle circoscrizioni e nei collegi di elette ed eletti.

Occorre allora lavorare per modificare il testo, introducendo la semplice alternanza una donna – un uomo e la parità 50-50 rispetto ai capilista.

Per ottenere questa modifica occorre un impegno forte e trasversale, con un’alleanza larga che parta – come già sta accadendo in queste ore – dalle donne di tutti i gruppi parlamentari. Un’alleanza che sappia però superare i tradizionali limiti delle questioni considerate d’interesse femminile e diventi, per tutte le donne e per tutti gli uomini, una priorità forte quanto le altre su cui è stato trovato l’accordo sul testo.

Molte deputate e senatrici si sono già mobilitate. E’ necessario che più donne e uomini, tra i cittadini e in parlamento, facciano sentire la propria voce in favore di questo principio di giustizia.

Firmate per chiedere ai nostri rappresentanti in Parlamento di impegnarsi da subito in modo trasversale e prioritario perché l’Italicum contribuisca a garantire davvero il raggiungimento di una rappresentanza paritaria di uomini e donne non solo nelle liste, ma tra gli eletti in parlamento!

 

Lucina Di Meco, New York

Valeria Fedeli

Gabriella Carnieri Moscatelli - Presidente Nazionale Telefono Rosa

Daniela Carlà - Accordo di Azione Comune per la Democrazia Paritaria

Chiara Saraceno

Marisa Rodano- Accordo di Azione Comune per la Democrazia Paritaria

Sabina Ciuffini

Francesca Zajczyk, Milano

Anna Puccio, Torino

Marilisa D'Amico - Docente di Diritto Costituzionale, Milano

Nadia Mazzardis - Micro Imprenditrice Culturale/ SNOQ-EIZ Alto Adige Sudtirol

Laura Onofri

Annalisa Cicerchia - Economista della Cultura, Roma

Francesco Palermo - Docente di Diritto Pubblico Comparato, Bolzano

Monica Cirinna'

Serena Dinelli-  Aspettare Stanca

Roberta Morroni - Noi Rete Donne

Rosanna Oliva - Rete per la Parità      

Titti Di Salvo

Evelina Christillin

Loredana Taddei

Nicoletta Dentico

Teresa Manente - Differenza Donna

Elisabetta Addis- Docente di Economia, Sassari

Lucia Centillo, Torino

Daniela Del Boca - Docente di Economia

Barbara Caggegi - Dirigente, Bolzano

Giulia Failli - Impiegata

Cinzia Romano- Giornalista, Roma

Barbara Repetto - Presidente Forum Democratico, Bolzano

Carlo Costa - Direttore Tecnico Generale A22, Bolzano

Stefanella Campana

Marina Terragni

Albertina Bollati

Emmanuele Zotti - Bolzano

Francesca Patat - Bolzano

Manuela Corradini - Impiegata, Bolzano

Doriana Pavanello -segretaria generale CGIL-AGB Alto Adige Suedtirol

Enrica Guglielmotti

Milena Boccadoro

Cinzia Guido

Simonetta Rho

Cinzia Ballesio

Elisabetta Pizzini

This petition was delivered to:
  • Senatori e Senatrici di tutte le Forze Politiche


    Lucina Di Meco started this petition with a single signature, and now has 2,793 supporters. Start a petition today to change something you care about.




    Today: Lucina is counting on you

    Lucina Di Meco needs your help with “Occorre lavorare per modificare il testo dell'Italicum, introducendo la semplice alternanza una donna – un uomo e la parità 50-50 rispetto ai capilista”. Join Lucina and 2,792 supporters today.