Partinico non è un lazzaretto. No allo smantellamento dell'ospedale civico

Partinico non è un lazzaretto. No allo smantellamento dell'ospedale civico

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 2.500 firme!
Pietro Rao ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Nello Musumeci (Presidente Regione Sicilia) e a

Con nota protocollo 13400 del 11/03/2020 la Direzione Generale dell'Asp Palermo ha disposto che con immediata esecuzione l'ospedale Civico di Partinico sia interamente destinato ad accogliere pazienti positivi al Coronavirus - Covid 19.

Pediatria, Ostetricia, Ginecologia e Pediatria hanno chiuso le attività all'interno dell'ospedale civico di Partinico già dal 12 marzo 2020 smistando i pazienti ginecologia a Corleone e quelli di ortopedia fra Palermo e Termini Imerese, anche il prezioso reparto di cardiologia è stato temporaneamente spostato all'Ingrassia di Palermo mentre il reparti di medicina e chirurgia saranno dislocati tra Alcamo e Corleone. Siamo dinanzi allo smantellamento di uno degli ospedali più importanti della provincia occidentale di Palermo a cui fanno riferimento 31.000 partinicesi e circa 70.000 utenti dei paesi vicini. Chiediamo quindi al Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci di rivedere con immediatezza la scelta di sospendere ogni attività ordinaria all'interno dell'ospedale civico di Partinico. Il consigliere comunale Dr. Pietro Rao

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 2.500 firme!