Una Lugano più vivibile, attrattiva e con meno traffico

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Il clima sta cambiando e le conseguenze per noi e il nostro pianeta si fanno già sentire. Dobbiamo cambiare rotta ora applicando soluzioni coraggiose. La transizione ecologica e sociale coinvolge tutti i settori della nostra vita: mobilità, consumi e stile di vita.

Vogliamo che il Municipio e il Consiglio comunale compiano passi incisivi verso una mobilità e una pianificazione del territorio più sostenibili che rendano Lugano maggiormente vivibile e rispettosa del clima. Chiediamo quindi:

1)  Un trasporto pubblico più attrattivo

2)  Un centro città e dei quartieri più vivi, belli e liberi dal traffico

3)  Una pianificazione del territorio sostenibile

4)  L’applicazione dei principi di quanto richiesto dal movimento giovanile per il clima

 

 

Nel dettaglio: 

1)  Un trasporto pubblico più attrattivo
- Scontare biglietti singoli per studenti e apprendisti.
-  Sussidiare l’abbonamento mensile/annuale per tutti i residenti.
- Offrire il trasporto pubblico combinato con i biglietti di cinema, teatri, lidi e musei.
- Ampliare la zona 100 della comunità tariffale.
- Aumentare l’offerta di trasporto pubblico in città e nei quartieri periferici, in particolare alla sera, in occasione di eventi e migliorare le coincidenze.
- Offrire durante festività ed eventi biglietti gratuiti per i trasporti pubblici invece di parcheggi gratuiti.
 
2)  Un centro città e dei quartieri più vivi, belli e liberi dal traffico
-Applicare l’iniziativa dell’ATA per una rete capillare di percorsi ciclabili che permetta gli spostamenti quotidiani in sicurezza.
- Incrementare il servizio di Bike sharing nei quartieri periferici e installare delle Velostation nei pressi della pensilina e della stazione.
- Diminuire il numero di veicoli che transitano in città tramite la limitazione e la richiesta del giusto pagamento dei parcheggi. Abolire la prima mezz’ora gratuita negli autosili comunali.
- Togliere posteggi in superficie per restituire spazio ai cittadini (piste ciclabili, pedoni); rendere maggiormente attrattivi i P+R (Park and Ride).
 
3)  Una pianificazione del territorio sostenibile
- Creare quartieri ecologici per famiglie senz’auto.
- Pianificare e attuare la tratta tram Cornaredo-Barbengo.
- Mantenere in centro commerci, posti di lavoro e spazi abitativi.
- Modificare le norme di attuazione PR che obbligano i privati a costruire posteggi inutili e costosi.
 
4)  L’applicazione dei principi di quanto richiesto dal movimento giovanile per il clima

 

Una petizione dell’ATA con il sostegno di: Associazione Cittadini per il Territorio del Luganese, Pro Velo Ticino, WWF, ACSI (Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana), i giovani Verdi, Gioventù Comunista,  GISO (Gioventù Socialista), Partito Comunista, i Verdi, Partito Socialista, ALRA (Associazione Liberale Radicale per l’ambiente), Astuti (Associazione ticinese degli utenti del trasporto pubblico), Uniti per Brè, Viva Grandria, Coordinamento cantonale Sciopero per il clima, Genitori per il clima.

La petizione può essere firmata da chiunque, indipendentemente dall’età, dalla nazionalità o dal domicilio (in Svizzera o all'estero).

Da inviare a: ATA, Associazione traffico ambiente, Piazza Indipendenza 6, 6501 Bellinzona entro il 24.12.2019.