Morire di obesità: una legge per tassare le bibite zuccherate.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


La malnutrizione è uno dei problemi più drammatici del nostro tempo: da un lato oltre 800 milioni di persone nel mondo muoiono di fame e dall’altro l’obesità è aumentata 10 volte in 40 anni! La prevalenza di ragazzi ed adolescenti obesi sta crescendo nel mondo e molti bambini, non ancora obesi, sono comunque sovrappeso. In Italia la percentuale di ragazzi obesi è aumentata di quasi 3 volte dal 1975 al 2016.
L’obesità - analogamente al fumo - è scientificamente considerata una dei principali problemi di salute pubblica a livello mondiale ed un importante fattore di rischio per varie malattie croniche quali diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari e tumori.
Si stima che nel 2005 siano stati spesi 190 miliardi di dollari in cure mediche collegate all’obesità e che nel 2030 queste rappresenteranno il 16-18% del totale delle spese mediche.
L’alimentazione ha un ruolo centrale nella salute delle persone e nella lotta all’eccesso di calorie; l’educazione alimentare (ivi compresa l’attività fisica) e la dieta sono due strumenti fondamentali di prevenzione e lotta contro il sovrappeso e l’obesità.
È necessario imporre tasse e misure severe di regolazione del mercato all’industria del cibo e delle bevande per cambiare comportamenti sociali di cui, direttamente o indirettamente, paghiamo tutti le conseguenze.
Un tassa sugli alimenti ad alto contenuto di zuccheri, in primo luogo le bibite zuccherate e gassate, i cui ricavati dovrebbero essere destinati a programmi di educazione alimentare, rappresentano il primo passo per lottare anche in Italia - analogamente a quanto fatto in altri paesi - contro il propagarsi della piaga dell’obesità e della malnutrizione.
Una tassa sulle bibite potrebbe avere effetti regressivi, poichè i maggiori consumatori si annoverano tra le fasce di popolazione più povera, e queste rappresentano solo una parte del più ampio problema del cibo ad alto contenuto di zuccheri e grassi; tuttavia incentivarne il consumo critico costituisce un’azione imprescindibile per lottare contro i comportamenti alimentari scorretti, anche in virtù del fatto che il consumo delle stesse non determina alcun significativo apporto nutritivo.
Una legge che tassi le bibite zuccherate e gassate e che destini i proventi della tassazione alla prevenzione e all’educazione alimentare della popolazione costituisce - a maggior ragione nella incombente campagna elettorale - un passo necessario per il futuro del nostro paese.



Oggi: Daniele conta su di te

Daniele Messina ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Morire di obesità: una legge per tassare le bibite zuccherate.". Unisciti con Daniele ed 1.150 sostenitori più oggi.