Diretta a Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini ed a(d) 2 altri

Vicenza e Palladio: il sito UNESCO in pericolo

0

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.

Illustre Ministro,

circa due anni fa, con una petizione a Lei indirizzata (https://www.change.org/p/ministro-dei-beni-e-delle-attività-culturali-e-del-turismo-on-dario-franceschini-impedisca-la-distruzione-del-paesaggio-palladiano-di-vicenza) richiamavamo, preoccupati, la Sua attenzione per segnalarLe che il sito UNESCO di Vicenza era stato gravemente compromesso da due interventi urbanistici abnormi: 1) la nuova base militare Dal Molin - Del Din posta a nord della città a meno di 1500 metri dal centro storico; 2) il complesso multifunzionale di Borgo Berga costruito su una lingua di terra compresa tra due fiumi, a ridosso del centro storico e a poche centinaia di metri dall’emblema dell’architettura palladiana, La Rotonda.
A questi progetti, già realizzati e in fase di completamento, si stava per aggiungere la previsione del tracciato della nuova linea ferroviaria di AC/AV il quale, attraversando l'area urbana di Vicenza, compromette l'integrità del centro storico e delle zone immediatamente circostanti (core zone e buffer zone), parti essenziali del sito UNESCO. 

L'azione di sensibilizzazione promossa dai cittadini, dalle associazioni ambientaliste e da poche rappresentanze politiche ha avuto riscontri molto positivi: un numero sempre maggiore di persone ha maturato la consapevolezza del grande valore del patrimonio palladiano e della sua straordinaria fragilità. 

L'Amministrazione comunale di Vicenza - ci riferiamo in particolare alle giunte che si sono succedute in questi ultimi diciotto anni - con le sue decisioni e scelte, al contrario, si è resa responsabile del grave danno prodotto al nostro paesaggio culturale dimostrando indifferenza nei confronti della Convenzione sul patrimonio culturale e naturale (1972) violando i vincoli posti dall'applicazione delle relative Linee Guida.
Molte denunce, invece, sono state avanzate dalla comunità locale a dimostrazione che l'attenzione e la sensibilità verso la tutela e la corretta valorizzazione del patrimonio culturale sono un sentire diffuso e che molti cittadini di Vicenza sono disposti a spendersi perché ciò possa costituire il faro del buon governo civico.

La paventata iscrizione del sito di Vicenza nella "Lista del patrimonio mondiale in pericolo" (Heritage in danger List) pur rispondendo alle procedure previste nel caso di violazioni dell'integrità del valore universale del bene, preoccupa tutti noi che ci impegniamo per la sua difesa, mentre favorisce l'azione attuale e futura di tutti coloro che, con decisioni sbagliate e interventi dannosi, hanno contribuito a sfregiarlo. 

Per questa ragione, Signor Ministro, come atto di orgoglio e di fiducia, Le chiediamo di revocare al Comune di Vicenza la responsabilità della gestione del sito UNESCO, avendo esso agito a danno della comunità vicentina e di quel patrimonio culturale che nobilita e rappresenta l'Italia in tutto il mondo. 

Primi firmatari

UNESCO for VICENZA | U4V
https://unesco4vicenza.org

Francesca Leder
Alberto Peruffo
Mario Basso 
Emilio Bagarella
Romana Caoduro
Enzo Ciscato
Francesca Corà
Patrizia Corà
Giulia Malesani
Giovanni Marangoni
Annetta M. Reams
Margherita Verlato

Questa petizione sarà consegnata a:
  • Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
    Dario Franceschini
  • MIBACT
    Ministro dei beni e attivita`culturali e del turismo, On. Dario Franceschini
  • MIBACT
    Sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali e Turismo, on. Ilaria Borletti Buitoni


    francesca leder ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 554 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




    Oggi: francesca conta su di te

    francesca leder ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ministro Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, on. Dario Franceschini". Unisciti con francesca ed 553 sostenitori più oggi.