AEROPORTO TRAPANI-BIRGI: va riattivato a pieno ritmo!Il TURISMO è cultura, economia,lavoro

0 hanno firmato. Arriviamo a 25.000.


L'aeroporto civile Vincenzo Florio, più comunemente conosciuto come aeroporto Trapani-Birgi, la cui gestione è stata affidata dal CdA Enac alla società Airgest Spa, è ubicato nel territorio del comune di Marsala e del comune di Trapani. Esso occupa, di certo, una posizione strategica e funzionale non solo per i territori limitrofi ma per tutta la Sicilia Occidentale, in quanto permette di raggiungere agevolmente molte fra le mete più ambite di questo versante e di visitare posti meno noti, ma degni certamente di attenzione.

Lo sviluppo conosciuto dall'aeroporto, in particolare nell'ultimo decennio, grazie soprattutto all'incremento dell'offerta proposta dalle compagnie aeree che operano sullo scalo e dalla possibilità, offerta dalla compagnia irlandese Ryanair, di poter usufruire di voli low-cost, ha permesso ai comuni della provincia di Trapani (e non solo) di inaugurare un vero e proprio cambiamento e di poter beneficiare, ad ampio raggio, dei risultati provenienti dall'incremento di un settore quasi del tutto sconosciuto: il turismo.

L'arrivo dei turisti entusiasti di visitare le bellezze di questi territori, ma anche la voglia dei residenti di conoscere posti nuovi, ha dato avvio ad un cambiamento rapido ed incredibile. Questo interscambio ha contribuito ad una notevole apertura mentale e culturale ed è stato una "boccata d'aria" per tutto il territorio e per le attività culturali e commerciali. La presenza di un aeroporto operante a pieno ritmo ha creato, inoltre, posti di lavoro, dato non indifferente e di grande rilievo per chi conosce bene le difficoltà di un territorio prevalentemente strutturato e ancorato ad un settore agricolo nettamente in declino. 

Chiediamo quindi di RIPENSARE l'aeroporto di Trapani-Birgi, ma RIPENSARLO A PIENO RITMO: in funzione del territorio, per i cittadini, per i turisti, per le attività commerciali, per i dipendenti, per la nostra Isola e in nome della cultura, dell'accoglienza, dell'interscambio e dell'economia locale.

Chiediamo che sia fattivamente rivista, da parte della società Airgest, la possibilità di avviare un nuovo BANDO di GARA cui possano partecipare le COMPAGNIE AEREE INTERESSATE a FARE di Trapani-Birgi UNA LORO BASE OPERATIVA, garantendo quindi voli quotidiani e su più mete nazionali e non, possibilmente a costi contenuti. 

Alle Amministrazioni locali, di contro, CHIEDIAMO un incremento dei servizi, nonché uno sforzo per contribuire a rendere questo scalo ancor più funzionale.

Ai sindacati, CHIEDIAMO di sostenere questa causa per dare spiragli a questo territorio e ai lavoratori. 

Ai commercianti e ai residenti, CHIEDIAMO l'accoglienza e l'onestà che ci contraddistingue per rendere unica, ma ripetibile, l'esperienza di chi verrà a visitarci (non trasformiamo un'esperienza replicabile in un souvenir!)

Ai voi tutti, siciliani e non, CHIEDIAMO il vostro appoggio e il vostro sostegno, affinché le sorti di questo AEROPORTO possano risollevarsi a beneficio di tutti coloro che potranno e vorranno goderne.



Oggi: N conta su di te

N A ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Dario Franceschini: AEROPORTO TRAPANI-BIRGI: va riattivato a pieno ritmo!Il TURISMO è cultura, economia,lavoro". Unisciti con N ed 16.523 sostenitori più oggi.