Verona: salviamo il punto vendita Trony e il posto di lavoro dei 31 dipendenti

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Questa petizione nasce a seguito della comunicazione, confermata il 5 dicembre 2017-  ma la notizia era già nell'aria da alcuni mesi a questa parte - che il punto vendita Trony in via Cappello, 34 a Verona chiuderà a breve. La conferma viene anche da alcuni mass media che, si stanno occupando della vicenda che porterebbe, tra l'altro,  alla perdita del posto di lavoro di 31 dipendenti che rischiano il licenziamento. In verità c'erano già stati alcuni preoccupanti segnali: era sparita la vigilanza che abitualmente si trovava all'ingresso, poi sono stati sospesi i rifornimenti della merce e gli scaffali appaiono sempre più vuoti.  Tante inoltre le domande degli abituali clienti per sapere come mai il punto vendita è in stato di totale abbandono. Fino a qualche giorno addietro le risposte erano evasive, presumibilmente nella speranza che, anche attraverso l'opera dei sindacati,  si trovasse una soluzione che non comportasse il licenziamento dei lavoratori, poi invece la doccia fredda con la notizia ufficiale arrivata una ventina di giorni addietro. Una notizia, che avrà sicuramente notevoli ricadute, e non solo per gli addetti, quella della chiusura dello store di elettronica, che occupa gli stessi spazi in via Cappello 34 che per undici anni avevano ospitato FNAC, nota catena francese che a Verona era a sua volta subentrata nell'anno 2002 allo storico negozio Standa, chiudendo poi definitivamente nel 2013. Allora, anche a seguito delle battaglie sostenute dai lavoratori, in base ad un accordo sindacale, il personale FNAC era stato assorbito da Trony. Non solo, ma dopo manifestazioni varie si riuscì a salvare anche il reparto editoriale, posto al piano interrato, salvando così una delle poche librerie  ben fornite rimaste sul territorio Veronese. Oggi la storia sembra ripetersi, senza che però, al momento, si prospetti alcuna ipotesi che garantisca il posto di lavoro degli attuali dipendenti. Al riguardo non si conosce neppure l'eventuale nuova destinazione che potrebbero avere i locali in via Cappello. Peraltro la chiusura, per quanto riguarda il marchio Trony,  non  riguarderebbe solo l'esercizio di Verona ma anche i punti vendita presenti a Napoli, Genova, Caronno Pertusella(Va) e Milano per un totale di 105 dipendenti coinvolti nella procedura di licenziamento collettivo. In attesa di conoscere l'esito delle trattative in corso tra sindacati e azienda, che proseguiranno nei prossimi giorni, v'invitiamo a schierarvi al fianco dei dipendenti che rischiano il licenziamento. Con l'auspicio che, per scongiurare la chiusura di Trony e il licenziamento dei dipendenti, scendano subito in campo oltre ai lavoratori e ai cittadini, anche i rappresentanti presenti nelle istituzioni, dal Governo nazionale, rappresentato dal Ministro del Lavoro, dalla Regione Veneto e dal Comune di Verona.



Oggi: Trony conta su di te

Trony Verona ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "comune di Verona: Verona: salviamo il punto vendita Trony e il posto di lavoro dei 31 dipendenti". Unisciti con Trony ed 770 sostenitori più oggi.