Lista Nazionale dei Paladini per la Libertà di Scelta Terapeutica.

0 hanno firmato. Arriviamo a 10.000.


Chiediamo il tuo aiuto per creare una mailing list di Cittadini Paladini della Libertà di Scelta Terapeutica.

Nella sciagurata ipotesi della persistenza di obblighi vaccinali, non resta che il referendum popolare per abrogare le relative leggi liberticide.

Aiutaci a raccogliere le firme. Registrati su www.comitatocivico.it

Petizione in difesa e salvaguardia del diritto di Libertà di Scelta Terapeutica.

-------------------------------------------------------------------------------

Spiegazione.

Nel comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 30 del 19 maggio 2017 si legge: 

"Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e della Ministra della salute Beatrice Lorenzin, ha approvato un decreto legge contenente misure urgenti in materia di prevenzione vaccinale.

Il decreto è diretto a garantire in maniera omogenea sul territorio nazionale le attività dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica con particolare riferimento al mantenimento di adeguate condizioni di sicurezza epidemiologica in termini di profilassi e di copertura vaccinale, superando l’attuale frammentazione normativa.

In questa prospettiva, che tiene conto anche degli obblighi assunti e delle strategie concordate a livello europeo e internazionale, il decreto in primo luogo estende il novero delle vaccinazioni obbligatorie in coerenza con il Piano nazionale di prevenzione vaccinale. In particolare, saranno obbligatorie le seguenti vaccinazioni:

§  anti-poliomelitica;

§  anti-difterica;

§  anti-tetanica;

§  anti-epatitica B;

§  anti-pertossica;

§  anti Haemophilus influenzae tipo B;

§  anti-meningoccocica B;

§  anti-meningoccocica C;

§  anti-morbillosa;

§  anti-rosolia;

§  anti-parotite;

§  anti-varicella.

Tali vaccinazioni potranno essere omesse o differite solo in casi particolari quali ad esempio l’accertato pericolo per la salute.

Al fine di assicurare l’adempimento dell’obbligo di vaccinazione, il decreto prescrive specifici adempimenti con particolare riferimento all’iscrizione ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia (0-6 anni), pubblici e privati, i cui responsabili saranno tenuti, ai fini dell’iscrizione, a richiedere ai genitori la presentazione di idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle predette vaccinazioni, fatti salvi i casi particolari ivi comprese le ipotesi di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale. La mancata presentazione della predetta documentazione comporta il rigetto della domanda di iscrizione, di cui viene informata l’azienda sanitaria locale per gli adempimenti di competenza.

Inoltre, sempre al fine di rendere cogente l’obbligo di vaccinazione, il decreto eleva le sanzioni ammnistrative pecuniarie attualmente previste per la sua violazione, le quali saranno applicabili per ciascun anno dell’intero percorso della scuola dell’obbligo.

Infine, sono dettate disposizioni transitorie per consentire un ordinato passaggio al nuovo sistema di vaccinazioni obbligatorie."

-----------

Nonostante numerose proteste, cortei e comunicati stampa, il Presidente della Repubblica ha firmato lo sciagurato DL della Lorenzin.

-----------

Dopo due mesi di cortei, raccomandazioni, ricorsi, il Parlamento ha approvato il Dl con le seguenti modifiche:   

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2017/08/05/182/sg/pdf

-----------

Pertanto, oltre i ricorsi presentati, l'obiezione attiva, la disobbedienza civile, ecc. 

non rimane che ricorrere  ad un referendum abrogativo ai sensi dell'art. 75 della nostra Carta Costituzionale:

 "Articolo 75

E` indetto referendum popolare [cfr. art. 87 c. 6] per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge [cfr. artt. 76, 77], quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali.

Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio [cfr. art. 81], di amnistia e di indulto [cfr. art. 79], di autorizzazione a ratificare trattati internazionali [cfr. art. 80].

Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.

La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto, e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.

La legge determina le modalità di attuazione del referendum."

------------------------------------------------------------------------------

In attesa che le forze politiche organizzino il Referendum, se i ricorsi non sortiranno gli effetti sperati,

compila il modulo predisposto sul sito 

www.comitatocivico.it

Creeremo una mailing list di cittadini, Paladini della Libertà di Scelta Terapeutica, contro ogni forma di trattamento sanitario obbligatorio. 

GRAZIE dell'attenzione.

Alessandro Sarno

 

 



Oggi: Alessandro conta su di te

Alessandro Sarno ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Cittadini Italiani: Uniamoci contro l'obbligatorietà dei vaccini.". Unisciti con Alessandro ed 8.924 sostenitori più oggi.