Defibrillatore in tutti i parchi urbani di Torino

Defibrillatore in tutti i parchi urbani di Torino

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Simone Fissolo ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sindaca della Città di Torino

La mortalità per eventi ischemici del cuore, nel 2020, è aumentata di tre volte rispetto allo stesso periodo del 2019, passando dal 4.1 % al 13.7%, secondo i dati della Società Italiana di Cardiologia.

Gli esperti avvertono: non abbassiamo la guardia sulle malattie cardiovascolari, responsabili di circa 260 mila decessi ogni anno in Italia (nel mondo sono circa 9 milioni all'anno, secondo dati OMS del 2016). In caso di arresto cardiaco, dopo ogni minuto la probabilità di sopravvivenza si riduce del 10% e, di fatto, nella maggior parte dei casi l’aumento della mortalità è dovuto a un infarto non trattato o trattato tardivamente.

Per questa ragione è di vitale importanza avere accesso il prima possibile a un DAE (Defibrillatore Automatico Esterno), senza il quale le probabilità di sopravvivenza si riducono drasticamente.

Molte sono le attività che vengono svolte nei parchi urbani: essi sono raggiunti dai turisti, vi passeggiano i cittadini, vi si praticano attività sportive all’aperto, si utilizzano gli impianti per fare ginnastica. Inoltre, in alcuni parchi sono presenti locali di intrattenimento e vi si organizzano grandi eventi con migliaia di persone (come succede nel Parco Dora).

La tragica scomparsa del runner e avvocato Luca Zambelli al Parco del Valentino, a causa di un evento ischemico del cuore, ha portato all’installazione, voluta e portata a termine, di un DAE su Viale Virgilio 61, grazie all’impegno di Specchio dei Tempi, di cittadini, delle associazioni e dei runner.

Per evitare che questo tragico episodio possa accadere nuovamente in altre aree verdi urbane, chiediamo l’installazione di un defibrillatore nei parchi urbani della Città di Torino.

Chiediamo inoltre che il Comune di Torino si faccia promotore di una ricerca dei soggetti finanziatori e di un tavolo di coordinamento affinché tutti gli attori di pronto intervento siano a conoscenza e sappiano utilizzare i DAE presenti in città.

I proponenti:
Lorenzo Ciravegna
Michela Di Giorgi
Simone Fissolo

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!