PETIZIONE CHIUSA
Diretta a Presidente Della Repubblica Italiana Sergio Mattarella (Presidente Della Repubblica Italiana) ed a(d) 9 altri

ELIMINARE LE PERICOLOSE E INCUSTODITE CIOTOLE PER CANI POSIZIONATE NEI PERIODI CALDI

169
sostenitori

RICHIEDO CHE SI CREI UNA NORMATIVA ATTA A TUTELARE LA SALUTE DEI CANI ELIMINANDO DAI CENTRI URBANI (  all' esterno dei bar , dei negozi , dei ristoranti e lungo i viali principali di alcune città ) CONTENITORI DI ACQUA E/O CIOTOLE CHE HANNO LO SCOPO DI ABBEVERARE I CANI DURANTE I PERIODI CALDI DELL' ANNO.

  1. Premetto che la mia petizione riguarda le zone popolate e urbane , non campagne o centri isolati dove tante associazioni si fanno in quattro per abbeverare cani o gattirandagi , abbandonati o soli
  2. Premetto che combatto affinchè ogni proprietario di cane esca di casa attrezzato per poter abbeverare il proprio cane, assumendosene tutte le responsabilità ( ciotole di gomma da borsetta, botticelle, ecc. ;ad oggi il settore del pets offre tantissime soluzioni per poterlo fare )
  3. SICCOME SPESSO I PROPRIETARI ESCONO DI CASA IN PASSEGGIATA O IN VIAGGIO DIMENTICANDOSI LA CIOTOLA PER IL PROPRIO CANE , ECCO COSA SUCCEDE IN TUTTO IL MONDO :
  4. Ci sono città che nei periodi caldi posizionano contenitori per l' acqua , ciotole o vaschette , lungo i viali dei propri centri abitati. Ci sono locali che espongono al loro esterno delle ciotole di acqua ( bar , ristoranti , negozi ) .Ci sono privati che le posizionano all' esterno della propria porta di casa , per abbeverare sia i cani che i gatti randagi. Ultimamente le si trova posizionate anche lungo i corridoi dei centri commerciali
  5. Alcuni utilizzano le classiche ciotole per cani riconoscibilissime per forma e materiale ( in plastica o acciaio), altri utilizzano contenitori solitamente usati per uso umano ( insalatiere , porta macedonia , ecc.)
  6. LO SO CHE ALLA BASE DI TUTTO QUESTO C'E' LA BUONA INTENZIONE DI PRESTARE UN SERVIZIO BENEVOLO E GENEROSO PER GLI ANIMALI ASSETATI MA...ORA VI SPIEGO PERCHE' LA REALTA' E' BEN DIVERSA E MOLTO PIU' PERICOLOSA :
  7. Andiamo per gradi....partiamo da chi espone i contenitori per l' acqua nei giardinetti o fuori dalla porta di casa . Passi tu e ci vuoi far bere il tuo cane ... Ti sembra che ci sia una persona a fare la guardia a quella ciotola 24 ore su 24 ? Sei sicuro che dentro ci sia veramente solo acqua ? Pensi mai che qualcuno possa averci versato qualche sostanza inodore e insapore per fare del male agli animali ? ( cani, gatti , colombi...topi ). La ciotola è INCUSTODITA ! Ce lo fai bere ?  IO NO !
  8. Bravo, non farcelo bere. Andiamo avanti... ogni venti metri c' è un bar , sei in un centro abitato per fortuna. Eccola , una bella ciotolona di acqua ... Neanche qui il proprietario del bar o i camerieri hanno il compito di sorvegliare la ciotola , non sono lì per quello...   E cosa sai della salute del cane che ci ha bevuto prima del tuo ? sì, di quello che prima del tuo cane ci ha slinguazzato e sbavezzato perchè poveretto anche lui aveva tanta sete e neanche il suo padrone si era attrezzato per abbeverarlo.
  9. Quello che ora vi dirò son cose che solitamente le persone comuni , ovvero i CLIENTI di locali di somministrazione alimenti e bevande ( bar, ristoranti,ecc.) NON SANNO . La cosiddetta LAVABICCHIERI durante i lavaggi non supera mai la temperatura di 70 gradi .... perciò solo inserendo cloro derivati o detersivi aggressivi si puo' garantire l' igiene di cio' che vi si inserisce per essere "lavato" ( tazzine , piattini , insalatiere , ecc.) . Proprio perchè non raggiunge i 100 gradi centigradi e il contenuto non vi rimane per una tempistica adeguata .... l' azienda sanitaria , giustamente, SCONSIGLIA che vi si lavino al suo interno oggetti che potrebbero creare contaminazioni , tra queste la CIOTOLA USATA PER ABBEVERARE IL CANE del loro cliente . Qualcuno di loro risponde dicendo che la lavano in bagno ma nessuno di loro utilizza una spugnetta appositamente solo per lavare la ciotola , nessuno di loro la lava ogni volta che ci beve un cane ( se la lavano la mattina , una volta al giorno è già tanto...ma tra un cane l' altro? no , nessuno le lava tra un cane che beve e l' altro ) , nessuno di loro possiede mani capaci di sopportare le alte temperature necessarie dell' acqua.... Se ci pensi è così anche a casa tua mentre lavi i tuoi piatti...fino a che temperatura resistono le tue mani ?
  10. L' unico modo che gli addetti ai lavori hanno per evitare contaminazioni o operazioni poco consone è di non toccarle e di non lavarle perciò ... NON LE LAVANO
  11. Sarete d' accordo con me che se non le lavano... SONO SPORCHE. Non esiste in tema di salute il poco sporco o il meno pulito...o è sporco o è pulito. Poi esiste anche lo sterilizzato ma questa è un' altra storia e non è oggi il giorno giusto per parlarvene.
  12. Dicevamo , la ciotola è lì ... sporca . Alle tre di notte secondo te, il barista , ha voglia di mettersi lì a "sgurare " ( termine della mia zona che significa "pulire in modo approfondito" ) la ciotola per i vostri cani ? eh, credo proprio di no ! Perciò? ... perciò la lascia fuori dal locale , anche se vi è rimasta dentro dell' acqua non importa , ci penserà il giorno dopo con la riapertura del locale , forse , a sostituirla ( già vedo il suo gesto di buttare l' acqua in strada , un rumore che conosciamo tutti )
  13. La notte , il silenzio...che belle cose ! Eccola lì la ciotola dove tu hai intenzione domani di farci bere il tuo cane .... è lì ... piscina privata dei vari insettini assetati , di colombi ansiosi di farsi il bidè ( il colombo subito dopo aver bevuto , con le zampette ancora sul bordo della ciotola , fa la "cacca" subito...lì ! ) ... poi arriva l' essere che io considero tra i più puliti del pianeta : il TOPO . Il topo appena trova acqua pulita vi ci salta dentro per bere e per lavarsi... che bella cosa se non fosse che prima di uscire da lì ci fa dentro la pipì ( mai sentito parlare di leptospirosi ? ) ... anche se gli ultimi casi sono da riferirsi ai RICCI , così carini e assetati , utilissimi all' uomo poichè mangiatori di insetti . La mattina il barista arriva , non so se aspetta che arrivi tu con il tuo cane assetato e se lo fa subito appena apre ( non credo ) , fatto sta che butta via l' acqua della notte , la rabbocca con altra ( senza lavarla) e poi ci fa bere dentro il tuo cane..... Ah sì ...bel servizio ! ma ricordati che lui non è lì per quello !
  14. Una ragazza un giorno mi disse : "... ma se ci son cani che bevono anche dalle pozzanghere ! " . Signorina, la ringrazio per avermi esposto la sua considerazione...ora le rispondo .
  15. Io penso che tu , che sei il padrone del tuo cane , puoi DECIDERE PER LUI scegliendo TU dove farlo bere e assumendotene TU la responsabilità totale di ciò che il tuo gesto comporterà a lui ( diarrea , problemi di stomaco o altro peggio ) ...ma... se IO vado in un locale o in qualsiasi posto dove chiedo un po' d' acqua per il mio cane , non tollero che mi si dia una ciotola sporca  con un contenuto di dubbia provenienza !!
  16. Non è neanche giusto che solo perchè tu hai dimenticato la ciotola personale del tuo cane siano altri a risolvere il tuo problema . Già , molti non ci pensano o non sono ancora attrezzati
  17. Riassumendo...NON FATE BERE I VOSTRI CANI DA CIOTOLE POSIZIONATE IN GIRO NEI CENTRI ABITATI , INCUSTODITE DA MALINTENZIONATI , DOVE NON SAI CHE ALTRI ANIMALI CI HAN BEVUTO PRIMA DEL TUO  , DI CUI NON CONOSCI IL CONTENUTO . 
  18. .... almeno finchè non verranno inserite nuove leggi e normative a tutela della salute dei nostri cani  e DELL' IGIENE NEI LOCALI PUBBLICI  evitando che manovre non consone possano creare problematiche di igiene e contaminazione mettendo a rischio anche la salute  degli umani 
  19. Le ciotole sono in terra ...in terra c' è la SALMONELLA ... per questo tutto andrebbe tenuto , di legge , sollevato da terra almeno 15 cm....( di questo ve ne parlo un' altra volta ) ... eppure quel tipo tocca la ciotola ( per portarla a te o per portarla via ) e poi ti viene a fare il panino ... ( vi rimando il sermone del lavaggio delle mani in altra sede ) oppure da terra le appoggiano momentaneamente sul tavolino o direttamente nel vassoio mentre sparecchiano . Nella tua vita quante volte hai visto pulire un tavolino tra un cliente e l' altro ? quante volte hai visto lavare i vassoi dopo che ci han messo tazzine usate, tovaglioli sporchi , cartacce varie , cucchiaini, ecc. , facci caso ! Loro han fretta , perchè responsabilizzarli anche per queste manovre con ciotole per cani che nel loro locale non sono contemplate ?
  20. ...oggi una persona anziana con il bastone è inciampata in una ciotola esposta all' esterno di un negozio , posizionata da una commessa senza l' autorizzazione nè della capo area e tantomeno dell' azienda ... occupazione di suolo pubblico : nata apposta per tutelare i ciechi , gli anziani , i diversamente abili.... perchè ci pensiamo solamente se chi si fa del male è un nostro diretto parente ? con un po' di senso civico si poteva evitare  ... e adesso chi risarcisce giustamente la signora ? 
  21. VANTAGGI DEL MONOUSO : le MANI (pulite) prendono il contenitore monouso che è ancora nuovo (e si presume pulito) , aprono poi un rubinetto o una bottiglia per versarvi l' acqua al suo interno , lo consegnano al proprietario appoggiandolo tranquillamente sul vassoio e poi sul tavolo ( sarà compito del proprietario del cane abbassarsi per posare in terra il monouso contenente l' acqua per il proprio cane ) . Alla fine dell' uso deve passare direttamente nel cestino della raccolta differenziata ( plastica se riciclabile o indifferenziato se è un monouso in materiale accoppiato) . Qualsiasi altro contenitore , se non monouso , seguirà un percorso che altro non può fare che mettere a repentaglio la tutela della salute nelle metodiche a seguire .
  22. All' interno delle esposizioni fieristiche  e nei locali che somministrano alimenti e bevande  il MONOUSO ( spesso anche da asporto )  è ormai la prassi , la NORMALITA'  ; ricevere un caffè contenuto in un bicchierino / tazzina di plastica o cibi nei piattini di plastica o in materiali accoppiati in alcune circostanze è proprio "di legge " ,nessuno mai si lamenta del trattamento  perchè tutti ormai sanno che in questo modo la salute è tutelata e che non sorgono pericoli di contaminazioni , oltre alla comodità del servizio ... PERCIO' ...non capisco perchè , per le stesse identiche motivazioni che spingono all' utilizzazione di questi USA E GETTA  non si possa fornire ai clienti , per il loro CANE  , un semplice , rapido , igienico , tutelante servizio di MONOUSO NON RICONDUCIBILE AD USO UMANO  ( non bicchieri, non piattini, non coppette da gelato , ecc. , nulla che le possa far confondere con contenitori destinati agli umani o che possa portare collaboratori stanchi a compiere manovre rischiose per la salute di tutti )
  23. ...e già vi avviso , presto la parola "plastica " verrà sostituita con il nome dei nuovi materiali che vedono il loro percorso di smaltimento , decomponendosi , nel processo di compostaggio ... ci siamo quasi...un passo per volta
  24. Grazie a tutti Voi che leggete e diffondete ciò che ho scritto.
Questa petizione è stata notificata a:
  • Presidente Della Repubblica Italiana
    Sergio Mattarella (Presidente Della Repubblica Italiana)
  • Unità Operativa Complessa Igiene e Sanità Pubblica
    AUSL
  • Presidente della Repubblica Italiana
    Mattarella Sergio
  • Assessore politiche per la salute
    Venturi Sergio
  • ente nazionale cinofilia italiana
    E.N.C.I
  • Sindaco del Comune di Carpi
    Bellelli Alberto
  • Unione Europea
  • L.E.I.D.A.A e Onorevole Brambilla Michela Vittoria
  • Dipartimento prevenzione e igiene
    Dott. Palmi
  • Servizio Igiene e Sanità Pubblica Lombardia


Paola Guaitoli ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 169 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




Oggi: Paola conta su di te

Paola Guaitoli ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "AUSL : ELIMINARE LE PERICOLOSE E INCUSTODITE CIOTOLE PER CANI POSIZIONATE NEI PERIODI CALDI". Unisciti con Paola ed 168 sostenitori più oggi.