BASTA PLASTICA in MARE, NOI da RIMINI per l'ADRIATICO ci siamo.

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


BASTA PLASTICA in MARE. Noi da Rimini per l'Adriatico ci siamo, e voi? E' assolutamente urgente e necessario rivedere il regolamento delle concessioni agli allevamenti di mitili affinché non utilizzino e disperdano in mare le reti/calze di politilene che in grandi quantità, troppo spesso (visto il numero di quante se ne trovano in mare e sulla spiaggia) rigettano in mare più volte per ogni coltura, di circa 9 mesi. Lungo le nostre coste e per tutto il mare Adriatico da Trieste a Bari e ogni mare che bagna le coste italiane.

Il MARE è vita, il nostro habitat naturale e va conservato con cura. Non solamente risorsa e profitto (anche, per molti) ma di puro amore. Ciononostante non ne abbiamo cura noi, come non ne ha cura il mondo. Tutti oramai sappiamo che l'enorme quantità di plastica lo sta, e ci sta, avvelenando, ma da anni in Italia le associazioni ambientaliste si stanno impegnando inutilmente per impedire l'utilizzo di calze/reti di plastica negli allevamenti di mitili. Chiediamo di trovare la volontà politica e le risorse per innovare e riconvertire le mitilicolture con metodi che già esistono... calze di cotone o piccoli silos galleggianti come in Nuova Zelanda. Ai cittadini serve concretezza. Non è possibile che le Capitanerie di Porto permettano che venga sistematicamente gettata plastica in mare da chi nel mare e di mare vive e lavora... che dovrebbe proteggerne la  sua e nostra salute con la catena alimentare che lì prende vita. 



Oggi: MANUELA conta su di te

MANUELA FABBRI ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Al Ministro del Mare Sergio Costa: far cessare l'uso e la dispersione delle reti/calze delle mitilicolture in mare. Recupero e riciclo della plastica già dispersa nei nostri fondali.". Unisciti con MANUELA ed 3.852 sostenitori più oggi.