Razionalizzazione posti, settori e visibilità Stadio Grande Torino.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Premesso che

- Lo Stadio Olimpico Grande Torino viene utilizzato come impianto sportivo esclusivamente dal Torino Football Club per le partite casalinghe;
- L’amministrazione comunale ha più volte ribadito la disponibilità al Torino FC di procedere con personalizzazioni dell’impianto a carico della società stessa;
- Nel corso degli anni passati alcune delle proposte a seguire sono già state realizzate seppur temporaneamente mentre altre potrebbero essere poste in essere in breve tempo e con costi minimi o addirittura nulli.

Chiediamo al Torino FC

- di impegnarsi a parlare con gli sponsor che pagano i tabelloni pubblicitari a bordo campo per richiedere loro la disponibilità, fermo restando il loro sacrosanto diritto di essere visti in televisione e dagli spettatori perché pagano ed è giusto che ottengano quanto gli spetta, a venire incontro al pubblico per rendergli più confortevole la permanenza nello stadio.parlare con gli sponsor che pagano i tabelloni pubblicitari a bordo campo per richiedere loro la disponibilità, fermo restando il loro sacrosanto diritto di essere visti in televisione e dagli spettatori perché pagano ed è giusto che ottengano quanto gli spetta, a venire incontro al pubblico per rendergli più confortevole la permanenza nello stadio. L'essenza del nostro sport è la rete, il gol; perdersi una rete perché costretti a guardare il retro di un cartellone pubblicitario fa passare la voglia di tornare allo stadio. Forse è pleonastica la precisazione ma non è un problema che si può risolvere semplicemente lasciando che la gente si ammassi verso l'alto. Intanto viene meno l'impatto visivo, cioè lo stadio mostra dei vuoti anche quando è tutto esaurito ed ipotizzo che lei stia molto attento a queste vicende che definirei mediatiche ma comunque il problema comincia esattamente dalla prima fila del primo anello, in poche parole tutti gli spettatori del primo anello delle due curve e dei distinti patiscono lo stesso problema. Inoltre l'occupazione delle vie di fuga va bene finché tutto va bene, la volta, che speriamo non accada mai, in cui la gente dovesse evacuare lo stadio ci saranno guai, denunce e polemiche. Non voglio fare il capopopolo, vero è che dai distinti si vede quasi tutto ma è anche vero che si tratta di posti abbastanza costosi e peraltro numerati, quindi chi finisce in basso non ha scampo. Paga come quelli di sopra ma non ha lo stesso ritorno.
Due sono le possibili soluzioni di facile praticabilità che risolvono il problema:
1. Arretrare, come già fatto in passato, i cartelloni rispetto al campo di gioco ( nel caso delle curve ricordo che vennero disposti anche a semicerchio) ma comunque in maniera tale che gli spettatori delle file più in basso possano vedere la porta per intero.
2. Infossare opportunamente i cartelloni. Non è costosissimo ma sicuramente non a costo zero. Si tratterebbe di creare una lieve discesa dalla fine del prato alla linea di posizionamento dei tabelloni in maniera tale da abbassarne l'altezza. Delle due ipotesi personalmente è quella che preferisco perché risolve tutto senza ledere i diritti di nessuno. A costo di apparire ripetitivo le ricordo che il problema non è non guardare la pubblicità ma non guardare la partita avendo la visuale coperta dal retro di un tabellone. 

- Seconda richiesta l'abbassamento delle barriere a bordo campo e tra settori lasciando alte solo le barriere al settore ospiti. Non è tollerabile che praticamente in tutta Italia non ci sono barriere tra gli spalti ed il campo e tra settori ed a Torino, ma solo per noi, non solo ci sono ma sono anche alte due metri distorcendo la visuale di chi, esercitando un proprio diritto, sceglie di vedere le partite dal basso e costringendo chi vuole avvicinarsi ai rettilinei a non poterlo fare pena la perdita praticamente totale di visuale.

Tali richieste, alla luce dei recentissimi tragici fatti accaduti in Piazza San Carlo sono funzionali oltre ad un miglioramento, una razionalizzazione appunto degli spazi, a rendere effettivamente libere le vie di fuga all'interno dello Stadio Grande Torino permettendo una dislocazione del pubblico più in linea con gli standard di sicurezza attualmente in vigore.



Oggi: Ivano conta su di te

Ivano Giordan ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Torino FC: Razionalizzazione posti, settori e visibilità Stadio Grande Torino.". Unisciti con Ivano ed 76 sostenitori più oggi.