Vittoria confermata

Crollo alla Balduina, vogliamo un Consiglio municipale aperto

Questa petizione ha creato un cambiamento con 331 sostenitori!


Il 14 febbraio di quest'anno nel tardo pomeriggio frana un'intera strada nel quartiere Balduina, via Andronico. Le immagini delle macchine volate dentro il cantiere sottostante fanno il giro del paese.

Il clamore è grande, nelle ore successive al crollo la Sindaca di Roma si precipita sul posto e in diretta dichiara che " Chi ha sbagliato pagherà.".

Per fortuna non ci sono vittime ma da lì inizia un calvario per gli abitanti della zona privati dei servizi essenziali e costretti a sostenere le spese necessarie a rientrare nelle proprie case inizialmente in molte casi dichiarate inagibili a causa del crollo. 

A sette mesi dal crollo la situazione oggi è paradossale. Il cantiere privato confinante con la strada franata avanza velocemente e le palazzine autorizzate nell'ottobre del 2017 sono quasi ultimate. La strada franata invece è ancora interdetta e i lavori di rifacimento sono solo all'inizio, ci sono dubbi sulle autorizzazioni e non è nota la data in cui sarà rimessa in sicurezza e riaperta.

Le forze di opposizione in municipio hanno richiesto già a marzo la Convocazione di un Consiglio municipale con la presenza della Sindaca per fare chiarezza su quanto accaduto e quanto sta accadendo nell'area.

La richiesta fino ad oggi non è stata soddisfatta dalle forze di maggioranza del Movimento 5 stelle rinviando la convocazione a più riprese anche tramite l'istituzione di una commissione di indagine che ha terminato i suoi lavori ormai mesi fa senza arrivare a nulla.

I cittadini esasperati hanno dato vita a un Comitato "Crollo alla Balduina" https://www.facebook.com/ComitatoCrolloBalduina/ per fare pressione e chiedere gli atti.

Le commissioni Trasparenza Municipali e Comunali si sono risolte a loro volta nel fare un esposto in Procura per chiedere di indagare sulle responsabilità dovute all'omesso controllo della situazione precedente al crollo viste le numerose segnalazioni dei cittadini rimaste inascoltate.

Chiediamo che sia immediatamente convocato un Consiglio municipale straordinario e aperto a cui partecipi la Sindaca di Roma per chiarire tutti gli aspetti della vicenda e informare i cittadini di cosa sta facendo l'amministrazione per tutelarli.

Prima della pausa estiva infatti il Movimento 5 stelle si era astenuto su una mozione che chiedeva la sospensione dei lavori del cantiere privato fino al rifacimento completo della strada pubblica dicendo per voce dell'assessore municipale ai lavori pubblici che avrebbero in ogni caso valutato la sospensione dei lavori privati in autotutela.

Nel frattempo sono emersi documenti che fanno dubitare della regolarità delle operazioni in corso e rimane altissima la preoccupazione per la costante presenza di acqua nel cantiere dovuta verosimilmente a una falda sotteranea.

Davanti a tutto questo il Comitato "Crollo alla Balduina" https://www.facebook.com/ComitatoCrolloBalduina/ sta raccogliendo fondi per incaricare un  tecnico esterno e indipendente per verificare quanto sta accadendo e capire come e dove intervenire per tutelare i cittadini della zona. L'invito a tutti è a contribuire contattando il comitato all'indirizzo mail comitatocrolloallabalduina@gmail.com.

Nel frattempo per tutti quelli che pensano che sia diritto dei cittadini del quartiere sapere quale sia la reale situazione possono firmare questa petizione per chiedere che sia convocato un Consiglio Municipale aperto alla presenza della Sindaca e del Presidente del Municipio. Mandiamo un chiaro segnale all'amministrazione comunale e municipale: vogliamo verità e giustizia.

Diffondiamo e chiediamo di aderire al più ampio numero di persone.

 



Oggi: Julian conta su di te

Julian Colabello ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sindaca di Roma: Crollo alla Balduina, vogliamo un Consiglio municipale aperto". Unisciti con Julian ed 330 sostenitori più oggi.