RIPUDIAMO LA GUERRA: PACE E GIUSTIZIA SIANO BENE COMUNE. RISPETTIAMO LA COSTITUZIONE!

RIPUDIAMO LA GUERRA: PACE E GIUSTIZIA SIANO BENE COMUNE. RISPETTIAMO LA COSTITUZIONE!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Forum siciliano dei movimenti per l'Acqua e i Beni Comuni ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Siamo le figlie ed i figli di Pio La Torre e delle lotte di un milione di siciliani contro i missili cruise a Comiso.
Siamo le madri ed i padri delle ragazzine e dei ragazzini di Greta che vogliono salvare il mondo dall'umanità avida che adora il dio denaro, il petrolio e l'accaparramento criminale e lo sfruttamento insostenibile delle risorse primarie.
Siamo per la pace, la giustizia sociale e climatica. Ripudiamo la guerra, come recita la nostra Costituzione e non accettiamo di essere in Sicilia e in Italia vettori e bersagli di una follia distruttiva che non riconosciamo legittima ed umana.
Chiediamo che il Parlamento italiano e siciliano prendano parola per rivendicare il ripudio della guerra e dell'uso della forza, stigmatizzando chi utilizza il nostro territorio come terra di conquista, chiediamo che ogni comune della nostra isola si dichiari per la Pace e la smilitarizzazione della Sicilia e del Paese.
Stop morte, la guerra sia tabù, uomini e donne siano ovunque costruttori di ponti e di Pace tra i popoli.                                                                                                    Primi Firmatari:Forum siciliano dei movimenti per l'Acqua ed i Beni Comuni ANPI Sicilia Zero Waste Sicilia Federconsumatori Sicilia SUNIA Sicilia Legambiente Sicilia “Ass. Naz. Comune.Persone,Paesi,Beni”  E.R.R.I.P.A Centro Studi Achille Grandi Palermo ANPI sez. com. Aldo Natoli Messina Comitati cittadini ennesi Scicli Bene Comune Attiva Misterbianco Cambiamo Messina dal Basso Catania Ecologica Comitato “Cittadini a difesa dei diritti del territorio di Niscemi” Il Comitato “Acqua tutti i giorni a Niscemi” Circolo Etneo TERESA MATTEI Comitato cittadino storico di San Biagio Platani AG GIT Sicilia NordEst di BANCA ETICA  Rete RESTIAMO UMANI-Incontriamoci CT                                                                                                        Antonella Leto Forum ABC  - Anna Falcone Roma - Ottavio Terranova - Vicepresidente A.N.P.I. Nazionale - coordinatore Anpi Sicilia - Gianni Giardi Palermo - Rita Castellani Terni - Beniamino Ginatempo Messina - Giusi Milazzo CT  Francesco Lo Cascio portavoce Consulta per la Pace, la Nonviolenza, i diritti umani e il Disarmo (PA) - Patrizia Caminiti Messina - Carlo Garofalo Enna - Anna Bonforte Catania - Alfio La Rosa Palermo - Resi Iurato Scicli RG - Paolo Pantano Siracusa - Egidio Maio Pace del Mela ME - Enrico Caldara San Biagio Platani AG - Zaira Dato Catania - Daniele Ialacqua Messina - Vincenzo Lombardo - Giovanni Messina CT - Eliana Rasera Catania - Santo Mancuso Misterbianco CT - Massimo Carmelo La Piana Misterbianco CT - Nuccia Messina Misterbianco CT – Igor Nastasi Misterbianco CT – Carmelo Bonanno Misterbianco CT - Giovanni Di Prima Villalba CL - Enza Venezia CT - Claudio Colletti Gravina di CT - Genny Mangiameli Gravina di CT- Rosanna Leotta CT - Giacomo Milazzo Nicolosi CT - Marinella Militti Belpasso CT - Fulvia Privitera Mascalucia CT Antonio La Barbera Mascalucia CT - Virginia Priolo Palermo - Emilia Martorana Palermo Anna Alonzo Palermo - Tiziana Gulotta Palermo – Caligiuri Franca Palermo - Irene Di Stefano CT – Donata Bellante CT – Francesca Andreozzi CT – Ylenia Ciraldo CT - Franco Scirè CT - Marisa Barcellona CT - Brunilde Zisa CT - Valerio Tramutoli Potenza - Francesco Sylos Labini Roma - Rosario Mangiameli CT - Renato Camarda CT - Adriana Salafia CT - Gabriele Bonaventura CT - Sergio Rossitto Enna - Gabriella Caponnetto CT - Renato Camarda CT - Gianni Principe Roma - Roberto Giordano Roma - Andrea Serra Roma

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!