Allungare i tempi utili per denunciare la violenza sessuale

0 have signed. Let’s get to 200!


In Italia la violenza sessuale viene perseguita solo dopo che la vittima ha presentato querela di parte (salvo alcuni casi specifici). Per presentare tale querela, la vittima ha a disposizione sei mesi dalla data del reato. Oltre la scadenza dei sei mesi, il reato non è perseguibile.

E' evidente che si tratta di una norma assurda, che non tiene conto della peculiarità del reato in questione, il quale spesso richiede - a chi ha subito la violenza - un tempo di elaborazione molto lungo. Con la conseguenza che chi ha compiuto reati di violenza sessuale possa passarla liscia per cause di improcedibilità dell'azione penale e sentirsi "al sicuro" trascorsi 6 mesi dalla violenza.

Chiediamo quindi che il termine per presentare la querela sia portato a 10 anni, così come in altri Paesi europei, per garantire una maggiore tutela delle parti più deboli e un passo avanti verso un Paese più giusto e civile.

Maria Cristina Rocco