salviamo le Vele di Scampia dalla demolizione

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


A Scampìa, dove non c’era contesto storico, né civile, né sociale, né naturale, avremmo avuto un’architettura che si proponeva anche come contesto. E, contemporaneamente, una testimonianza qualificata della cultura europea. 

Sembra che, per qualsiasi inizio di una nuova vita per l’area interessata, non si possa fare a meno di demolirle.

Ma se fu uno sbaglio ritenere che “le case” senza servizi e attrezzature fossero sufficienti per una nuova prospettiva di sviluppo urbano, non è uno sbaglio credere che basti demolirle per avere un futuro migliore? 



Oggi: Luigi conta su di te

Luigi De Falco ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "salviamo le Vele di Scampia dalla demolizione". Unisciti con Luigi ed 292 sostenitori più oggi.