L’elisoccorso non si tocca!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Nelle ultime ore mi sono ritrovata a leggere, mio malgrado, che il servizio dell’elisoccorso Drago dei VVF della mia regione,la Liguria, verrà eliminato in quanto la convenzione fra Regione e VVF risulta economicamente dispendiosa a detta della Regione Liguria. Qui abbiamo strade strette e impervie e chi ha usufruito di questo mezzo per poter essere salvato e portato in tempi brevissimi in Ospedale sa che l’elisoccorso è indispensabile. Inoltre ho letto che tale convenzione potrebbe essere svolta da privato tramite gare d’appalto, riducendo i costi attuali. Mi risulta che la regione Abruzzo abbia affidato tali mansioni ad una ditta privata e che in questo momento le casse di tale regione sono svuotate e si parla circa di 77 milioni per effettuare i servizi che oggi svolgono i VVF qui in Liguria.

Quale sarebbe la convenienza e il risparmio economico?

Chiedo a gran voce, a voi popolo del web che sa bene come svolgono il loro lavoro i VVF di tutta Italia, di darmi una mano: aiutatemi a non cancellare una convenzione che è fondamentale e che potrebbe costare addirittura di più rispetto ad ora.

La convenzione scade il 31 dicembre 2018.

Il servizio di elisoccorso dei Vigili del Fuoco negli anni ha garantito una professionalità di altissimo livello e una speciale efficacia operativa, sostenute dalla lunga esperienza maturata negli anni in un settore così particolare e delicato. Se questa decisione sarà confermata, dall’anno prossimo l’elisoccorso in Liguria sarà appaltato a privati, con un aggravio sui costi della sanità. Da sempre i privati hanno cercato di subentrare in questo preciso settore per legittimi interessi, ma si tratterebbe comunque di milioni che andrebbero sottratti ad altri servizi.

 



Oggi: Patty conta su di te

Patty Holly ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Regione Liguria: L’elisoccorso non si tocca!". Unisciti con Patty ed 415 sostenitori più oggi.