Rompiamo l’isolamento del bellissimo Medio Jonio della Calabria

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Chiediamo al Governo e al Ministro Toninelli di adoperarsi affinché anche questo spazio di cielo e terra abbia la sua Strada Statale 106 a due corsie più due: Roseto, Corigliano-Rossano sino a Crotone e non il “Project Review Anas”, fatto di rotonde e autovelox, che azzera ancor più il diritto alla mobilità.

La goccia che fa traboccare. Il 20 ottobre, nell'edizione del TG2 delle 20:30, è andato in onda un servizio sulla S.S. 106, notoriamente chiamata STRADA DELLA  MORTE:  https://youtu.be/5s6Lxkq29T4


Il Dirigente Anas intervistato ha spiegato il perché di tante vittime. La colpa è delle ventuno morti l’anno e di chi resta menomato e non delle condizioni della strada ormai ricondotta all’età del bronzo. Egli ignora le mille immissioni da Anas consentite sull’ex SS. 106, di com’è stata progettata e manuntenuta. La colpa, a suo parere, è di chi da lì transita, non sa guidare e non rispetta la segnaletica.

Ciò fatto intendere è offensivo e inqualificabile. Indignati, chiediamo le sue dimissioni al Presidente ANAS, al suo Amministratore Delegato, alla Presidenza della Regione Calabria che mai nulla, tutti, hanno fatto a supporto del bellissimo e ricco territorio jonico.

Chiediamo al Ministro Toninelli di visitare i Porti di Corigliano-Rossano e Crotone boicottati dall'Autorità Portuale di Gioia Tauro e dalla Regione che con il Piano dei Trasporti fanno passare la nuova ferrata Ten-T e la gommata, dal vecchio nodo di Sibari poco più a nord, anziché dal Porto, baipassando la terza Città più popolosa della Calabria e il suo Quadrante Geografico.

Tanta sciatteria e prevaricazione devono smettere.



Oggi: I PIU' FORTI conta su di te

I PIU' FORTI GRUPPO WZ ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Regione Calabria: Rompiamo l’isolamento del bellissimo Medio Jonio della Calabria". Unisciti con I PIU' FORTI ed 772 sostenitori più oggi.