Abolizione della caccia nei fondi privati ART 842 del CODICE CIVILE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Siamo stanchi di dover convivere con spari ululati e urla. Ho deciso di vivere in campagna per la tranquillità, l'aria pulita e l'amore per gli animali e l'ambiente. Da dieci anni vivo tra inquinamento, tra caccia e pesca i resti dei frequentatori fanno pensare; cartucce dei fucili, sigarette, scatole di lombrichi, lattine. Anche la domenica mattina non si riposa, ululati dei cani rinchiusi nei recinti tra cemento e ferro, abbaiate dei cani in cerca della preda, i richiami dei cacciatori che non sanno gestire i propri cani, i cani che girovagano vicino alle abitazioni. Hanno ammazzato un mio gatto  ed uno ferito, il costo del veterinario è sempre a mio carico. Perché devo io subire sul mio territorio per il piacere di pochi? Qui non si parla di gestire il controllo della fauna selvatica. Si spara ad animali catturati e poi liberati in zone di caccia, lepri, di animali allevati, fagiani, di merli utili insettivori ed altri uccelli inermi. Abbiamo ricreato siepi campestri dove gli animai si possano rifugiare, e dove i cacciatori appostati sotto il nostro verde sparano liberamente senza controllo. Ho 3 figlie che non posso uscire sul proprio terreno per paura di essere impallinate. Però mi viene richiesto il pagamento di IMU della Bonifica e sul mio 730 i miei terreni valgono oro. Chiedo che venga ABOLITO l' ART 842 DEL CODICE CIVILE perché è di civiltà che stiamo parlando. Un uomo che si aggira con un fucile in mano non è civilmente ammissibile e che gli è permesso di passare sul mio terreno e di altri privati che la pensano come me senza il mio consenso.



Oggi: Amanda Jane conta su di te

Amanda Jane Bianchi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente Zaia: Abolizione della caccia nei fondi privati ART 842 del CODICE CIVILE". Unisciti con Amanda Jane ed 730 sostenitori più oggi.