PETIZIONE CHIUSA

Petizione diretta a Parlamento italiano

Questa petizione aveva 86 sostenitori


Raccolta firme affiché il Parlamento italiano dia mandato al governo di aderire alla convenzione per l'eliminazione delle armi nucleari in corso di discussione presso le Nazioni Unite. Primo firmatario Giorgio Nebbia

"Dal 17 giugno al 7 luglio 2017 presso le Nazioni Unite a New York, si svolgerà una sessione della "United Nations conference to negotiate a legally binding instrument to prohibit nuclear weapons, leading towards their total elimination" per discutere e approvare la "Draft Convention on the Prohibition of Nuclear Weapons", documento A/CONF.229/2017/CRP.1.

"Chiediamo al Parlamento Italiano di dare mandato al governo di firmare tale Convenzione che prevede uno strumento giuridico vincolante per il divieto delle armi nucleari al fine della loro totale eliminazione."

"Dopo che il mondo ha conosciuto i devastanti effetti dell'uso di bombe nucleari sulle città giapponesi di HIroshima e Nagasaki (agosto 1945) e gli effetti sulla salute umana e sull'ambiente naturale delle circa duemila esplosioni sperimentali di tali bombe, sempre più potenti, che si sono succedute nei decenni successivi fino ad oggi, dopo che molte personalità scientifiche, politiche e religiose e decine di milioni di persone si sono pronunciate, da 72 anni a questa parte, contro il possesso e la minaccia di uso delle ami nucleari, ora che nove paesi possiedono circa 15.000 bombe nucleari sparse, pronte all'uso, anche in molti altri paesi, compresa l'Italia, la comunità internazionale ha una occasione per un accordo per il divieto di tali armi, seguendo la strada già adottata per il divieto di ossesso e di uso di altre armi di distruzione di massa."

Primo firmatario Giorgio Nebbia professore emerito di merceologia presso Facoltà di Economia dell'Università di Bari.

 



Oggi: barbara conta su di te

barbara tartaglione ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "movimentodilottaperlasalute@reteambientalista.it: Petizione diretta a Parlamento italiano". Unisciti con barbara ed 85 sostenitori più oggi.