SCIOPERO COLLETTIVO CONTRO L'ERGASTOLO OSTATIVO

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


L'ERGASTOLO OSTATIVO è il risultato di un'imprevedibile interpretazione sfavorevole dell'art. 4bis 1 OP affermatasi dal 2008-2009, e pertanto non applicabile retroattivamente ex art 7 CEDU (Corte EDU, casi Kafkaris, Del Rio Prada, Contrada; Sezioni Unite della Cassazione, caso Beschi 2010, Corte Costituzionale sent. num. 364/1998 e 230/2012), e l'incostituzionalità dell'art. 4bis.1 quale presunzione legale, come dimostrato nella tesi di laurea di Claudio Conte (110 e lode accademica), Profili costituzionali in tema di ergastolo ostativo e benefici penitenziari, Uni-Cz, 2016  ed in possesso di Marco Pannella, del Garante nazionale dei detenuti prof. Mauro Palma e del prof. Luigi Ventura, Preside della facoltà di Giurisprudenza di Catanzaro e relatore della tesi, che sollecitiamo il Ministro a Convocare).  

Da tale studio si evince che per superare l'abuso dell'ergastolo ostativo, non c'è bisogno di nuove leggi ma basta far rispettare quelle esistenti con una Circolare ministeriale interpretativa ai Giudici di Sorveglianza.

I sottoscritti ergastolani/non ergastolani/liberi cittadini, informano il Ministro che dal 1° giugno 2016 attueranno una protesta pacifica (garantita dalla Costituzione), fino a quando Ella non ci farà sapere, anche tramite televisione che è a conoscenza di tale studio, libero poi di ritenerlo fondato o infondato.

Ella deve sapere che nella civilissima Italia l'ergastolo ostativo non è stato previsto dalla legge nel 1992 e che 1400 persone sono condannate a morire in carcere solo per una discutibile interpretazione, opera di pochi giustizialisti, e migliaia di reclusi sono esclusi dalle misure alternative illegittimamente.



Oggi: associazione yairaiha onlus conta su di te

associazione yairaiha onlus ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "ministro della giustizia: SCIOPERO COLLETTIVO CONTRO L'ERGASTOLO OSTATIVO". Unisciti con associazione yairaiha onlus ed 401 sostenitori più oggi.