Completare subito il Registro per le notifiche alle Pubbliche Amministrazioni

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


L'utilizzo della tecnologia informatica contribuisce a ridurre i costi e gli sprechi del sistema giustizia. In particolare, la possibilità di effettuare notifiche telematiche ha rivoluzionato il modo di lavorare degli avvocati, consentendo risparmi di tempo, certezza nelle comunicazioni, minor consumo di carta e riduzione di lavoro per gli ufficiali giudiziari. Il Registro contenente gli indirizzi di Posta Elettronica Certificata delle Amministrazioni pubbliche è stato istituito dal DL 179/2012 art 16, comma 12, al fine di mettere a disposizione degli operatori del diritto gli indirizzi utilizzabili per le notifiche. Ma molte Pubbliche Amministrazioni si rifiutano di aggiungere la loro p.e.c. costringendo così gli avvocati ad utilizzare la vecchia notifica cartacea. Tra questi Enti inadempienti, ci sono: l'Inps, la Regione Autonoma Valle d'Aosta, la Regione Liguria, la Regione Friuli Venezia Giulia, la Regione Siciliana, il Comune di Roma, il Comune di Catania, il Comune di Enna, il Comune di Reggio Calabria, il Comune di Cagliari, il Comune di Messina, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo e altre centinaia di Comuni ed Enti pubblici. Ci rivolgiamo dunque al Ministro della Giustizia affinchè intervenga presso gli Enti inadempienti per fare sì che iscrivano la loro p.e.c. nel Registro.

Avv. Vittorio Fiasconaro (Foro di Termini Imerese).

https://www.vittoriofiasconaro.it/


Vuoi condividere questa petizione?