No alle immersione negli acquari marini con i delfini

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


L'organizzazione di Volontariato per la tutela e protezione della flora e fauna acquatica "Care The Oceans" esprime il proprio disappunto su quanto ha deciso il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ( http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-01-03&atto.codiceRedazionale=17A08711&elenco30giorni=false ) per quel che riguarda l' attuazione della direttiva 1999/22/CE relativa alla custodia degli animali selvatici nei giardini zoologici. (17A08711) (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n.2 del 03-01-2018). Crediamo che gli animali marini, e non solo loro, non devono essere ne reclusi e ne tantomeno sfruttati per puri interessi economici, nascosti sotto il nome di ricerca ed educazione, i quali nascondono enormi massacri di interi branchi di delfini (in media,per un delfino catturato diciotto vengono uccisi -queste é la media di ciò che accade in Giappone, precisamente a Taiji durante la loro cattura per poi essere venduti ai delfinari).
Crediamo che essi e tutti gli altri animali vanno studiati e osservati senza lederli in alcun modo e nel loro ambiente naturale. Per far ciò basta poco: nel triangolo marino tra Liguria, Toscana e Sardegna é stato istituito il Santuario dei cetacei, dove imbarcandosi da Genova e altri porti liguri é possibile effettuare il whale watching ( osservazione dei cetacei nel loro ambiente naturale. L'espressione deriva da birdwatching, termine inglese che indica l'osservazione ornitologica ). Altro modo per osservare anali marini é visitare i centri di recupero e partecipare al loro reinserimento in mare.
Crediamo che gli interessi economici nascosti dietro il nome della ricerca e dell'educazione sono uno strumento che lede la libertà di essere coscienzienti.

Per questo chiediamo di usare #iononmituffoinvasca per esprimere il proprio disappunto a tale decisione intrapresa dal Ministero.
Ogni giorno pubblicheremo sulla nostra pagina Facebook tale cominciato, aggiornamenti vari e news sui delfini.
Tutto ciò sotto il nome "Campagna io non mi tuffo in vasca".



Oggi: Care The Ocenas conta su di te

Care The Ocenas ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "ministero dell'ambiente e della sanità: No alle immersione negli acquari marini con i delfini". Unisciti con Care The Ocenas ed 700 sostenitori più oggi.