Vittoria

Industria Cinematografica - Come ripartire con il COVID 19

Questa petizione ha creato un cambiamento con 4.114 sostenitori!


Egregio Ministro, Egregi Presidenti

coscienti degli sforzi che tutte le Istituzioni pubbliche italiane compiono da molto tempo a questa parte per fare fronte all'emergenza legata alla diffusione del Covid-19, riteniamo che sia utile e con immediatezza iniziare ad organizzare come, il settore cinematografico e nello specifico la produzione industriale del cineaudiovisivo possa ripartire.

Abbiamo l’impressione che l'esigenza della quotidianità con l'isolamento e con il distanziamento sociale non può essere applicato nel modo più assoluto a una troupe cinematografica composta da un minimo da 40/50 professionisti.

Nel settore abbiamo un rapporto con le persone che compongono un set molto ravvicinato, come si riuscirà a lavorare? Una troupe intera con le mascherine? Lavoreremo senza figuranti? Le sarte non vestiranno più gli attori? Gli attori non saranno più truccati o pettinati? Non avranno più scene di affetto, abbracci, ecc.? Quale sarà e da chi sarà composto il tavolo o il “video tecnico” che valuterà i problemi sopra citati?

E' vero che il nostro lavoro (pensiero solo italiano) per molte persone è inutile, è vero che un politico ha sparso la voce che “con la cultura non si mangia” ma, è anche vero che il teatro, la musica, il cinema è la ricerca del bello che doniamo alle persone, non è inutili. Il cinema il teatro non è marginale non è in secondo piano e se parliamo della ripartenza, dell'industria, ricordiamoci che dietro un artista, abbiamo camion, autisti, tecnici che montano palchi, che costruiscono scenografie, ricordiamo che noi siamo l'Italia e nel nostro DNA, come ci insegna la storia e la storia dell'arte abbiamo in ognuno di noi un percorso e, in questa singola storia rappresentata da ognuno di noi c’è il ricordo di un concerto, di una commedia teatrale, di un film, lavori che creano e donano al pubblico un sentimento. Siamo Inutili???

E, se parliamo di industria, per la nostra industria cinematografica, vale la pena ricordare che: l’audiovisivo, inteso come comparto produttivo delle attività televisive e cinematografiche, coinvolge 6.120 imprese, con oltre 200mila addetti e che – sempre da dati ANICA rilevati - le imprese italiane rappresentano l'8,4 per cento di quelle audiovisive europee (a fronte del 7,4 per cento della Germania) realizzando un fatturato di quasi 6miliardi di euro (raffrontabili positivamente con i 6,3 miliardi della Germania) ma soprattutto producendo impatti sui territori pari a circa 6 volte l’investimento pubblico. E poiché la nostra è un’industria di prototipi la cui diffusione favorisce identità, visibilità territoriale, creazione di talenti e mestieri, artigiani e ricchezza nazionale, il rapporto di moltiplicazione è estremamente significativo e, probabilmente, tra i più alti nel campo dei sostegni economici pubblici.

Consapevoli di sottoporre un tema importante, quali possono essere le soluzioni? Fare un tampone a tutti gli addetti del settore per poi farli lavorare in spazi teatrali come Cinecittà? Avere un presidio medico sul set?

Ci appelliamo a Voi affinché vogliate organizzare tavoli risolutivi anche con gli addetti ai lavori per questa esigenza collettiva, che altro non è che un riavvio di una industria essenziale della nostra produttività tutta italiana.

Certi di trovare in Voi degli interlocutori sensibili al tema, ringraziandovi del tempo dedicatoci, rimaniamo in attesa di un coinvolgimento immediato.

Cordialmente

Enzo De Camillis

(Presidente dell’Associazione Poliprofessionale Art. 9 Cultura e Spettacolo)

E

Leo Gullotta (attore), Fabio Grossi (regista), Silvia Scola (autrice, sceneggiatrice), Beppe Gaudino (regista), Alessandro Haber (attore), Lina Sastri (attrice), Vittorio Zenardi (giornalista), Romolo Sormani (Imprenditore Rancati srl), Andrea Roncato (attore), Egidio Spugnini (scenografo), Corrado Trionfera (organizzatore), Ricky Tognazzi (regista),  Elisabetta Giacchi (costumista), Stefano Masciarelli  (attore), Elettra Ferraù (editore),  Rita Forzano (Casting), Giancarlo Scarchilli (regista), Patrizia Fregonese (regista),  Linda Brunetta (autrice), Luca De Stefano (Attrezzista scena), Riccardo Serravalli (Csq. Macchinisti), Francesco Morbilli (Organizzatore generale), Massimo Venturiello (attore),  Davide Tafuni (produttore, regista e attore), Cesare Guarino (Csq. macchinisti), Luigi Andrei (Operatore di Macchina),  Antonella Bachini (Sarta di scena), Rossella Ronconi (Responsabile Cultura - Fitel Nazionale), Remo Anzovino (musicista),  Fabrizio Coppo (tersicoreo), Mauro Pescetelli (Caposquadra elettricisti), Liliana Sotira (Costumista), Pietro Innocenzi (Produttore - Presidente della CALT (centro assistenza lavoratori troupe di scena), Ugo Giovannini (Attrezzista di scena), Stefano Marino (Csq. Elettricista), Graziano Marraffa (Presidente Archivio Storico del Cinema Italiano), Roberto Girometti (Autore della fotografia), Bruno Altissimi (Produttore), Manuela Migliore (Segretaria di edizione), Stefania Ippoliti (filmcom toscana), Giuditta Simi (Operatrice Culturale), Francesca Brugioni (Parrucchiera), Stefano Nicolao (Costumi Atelier Nicolao s.r.l.), Anna Contino (Sarta di scena), Gianluca Leurini (Produttore esecutivo), Roberto Leone (Organizzatore), Marco Valerio Gallo (Storyboard artist), Ettore Abate (Capo Elettricista), Marco De Camillis (Coreografo), Fabio Massimo Traversari (Tecnico effetti speciali), Anna Rita Del Piano (Attrice), Osama Abouelkhair (Operatore di ripresa), Laura Antonelli (Sarta), Gianluca Franculli (Costruttore scenografico), Silvana Paruolo (Giornalista), Roberta Ciciani (Sarta di scena), Elena Minesso (costumista), Maria Luisa Corda (Sarta di scena), Vincenzo Forletta (scenografo), Emanuela Naccarati (Costumista), Patrizia Baiocchi (costumista),  Paola Gattabrusi (truccatrice), Michela Ruggieri (Sarta di Scena), Eveline Sorge (Ass.te costumista), Maurizio Iacoella (tecnico di laboratorio), Paola Seghetti (Sarta di scena), Alberto Maria Brusco (organizzatore), Sara Parravani (2°Aiuto Regia), Fabio Angelotti (Costumista), Sabrina Fabrizi (Sarta di scena), Cinzia Belfiori (Sarta di scena), Giulia Moschioni (Ass.te Costumista), Catherine Buyse (Costumista), Angela Cifelli (Ass.te Costumista), Valentina Monticelli( Ass.te Costumista), Domizia Deiana (Aiuto costumista), Carla Albarello (Presidente APS ME'CA), Annamaria Liguori (segretaria di edizione e regista), Gabriella Trani (truccatrice), Monica Celeste (Costumista), Livia Fulvio (Ass.te costumista), .................



Oggi: Enzo conta su di te

Enzo De Camillis ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Mibac On. Dario Franceschini: Industria Cinematografica - Come ripartire con il COVID 19". Unisciti con Enzo ed 4.113 sostenitori più oggi.