PETIZIONE CHIUSA

RAI LIBERA!

Questa petizione aveva 483 sostenitori


La RAI è un servizio pubblico?

Il governo Renzi ha fatto una legge sul sistema radiotelevisivo.  Ha detto ai cittadini: bisogna togliere la Rai ai partiti. Gliel’ha tolta ma a chi l’ha data? Alla presidenza del consiglio. Proprio così: l’ha data a sé stesso.

Ha cambiato il sistema di governo affidando la Rai a un amministratore delegato che può decidere tutto da solo: strategie, contratti, nomine, stipendi. Chi ha nominato  l’amministratore delegato? Renzi.

E chi è Renzi? E’ un privato cittadino, non eletto, che ha scelto di abbandonare “il mestiere più bello del mondo”, come diceva quando faceva il sindaco di Firenze, per impadronirsi con un’operazione di palazzo del mestiere ancora più bello di presidente del consiglio.

Ora la Rai è sottratta ai partiti per la semplice ragione che è sottomessa a Renzi.  Fa propaganda per lui ventiquattro ore su ventiquattro. Sparge ottimismo fasullo a piene mani. Manipola l’informazione sul prossimo referendum sulle trivellazioni in mare e sui successivi referendum sulla revisione costituzionale e la legge elettorale. Lavora sulle menti degli italiani notte e giorno.

Il servizio pubblico svolge solo un servizio privato a vantaggio del presidente del consiglio, più intenso e pervasivo di quello che aveva esercitato per Berlusconi.

Invitiamo tutti i cittadini a esigere il pieno rispetto dell’articolo 21 della Costituzione il cui primo comma dice: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.

Invitiamo tutti i cittadini a esigere dalla Rai un’informazione corretta e indipendente non solo dai partiti ma dal potere politico dominante.

                                                RAI LIBERA!

Primi firmatari:  Pancho Pardi, Isabella Borghetti, Barbara Fois, Fanio Giannetto, Adriana Guarnacci, Citto Leotta, Paola Modesti, Vittoria Pagliuca, Rossella Rispoli,  Maria Ricciardi Giannoni, Maria Rosano



Oggi: Liberacittadinanza conta su di te

Liberacittadinanza ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "mariaricciardig@tiscali.it: RAI LIBERA!". Unisciti con Liberacittadinanza ed 482 sostenitori più oggi.