Modifica legislativa URGENTE riguardo l’esercizio dell’articolo 7 . Statuto dei Lavoratori

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Nel processo del lavoro in specie, l’attuale normativa prevede l’addebito delle spese legali alla parte soccombente.

Ciò avviene anche quando il datore di lavoro ricorre al giudice in caso di impugnativa di provvedimenti disciplinari da parte del proprio dipendente, che si sia, invece, rivolto alla sede arbitrale innanzi alle Direzioni Territoriali del Lavoro.

E spesso l’azione prosegue in tutti i tre gradi di giudizio.

La misura delle spese è, secondo esperienze reali, alquanto mutevole….. in dipendenza dei calcoli e delle valutazioni del giudicante, con una discrezionalità del tutto ambigua.

Poiché è oggettiva la diversa posizione economica dei contendenti e per evitare che la parte più debole nel rapporto rinunci alle proprie ragioni nel timore di vedersi non solo sanzionata disciplinarmente, ma altresì appesantita dall’onere delle spese, spesso purtroppo rilevanti, si chiede una modifica legislativa urgente, in base alla quale “ogni onere relativo all’esercizio dell’articolo 7 dello Statuto dei Lavoratori resta a carico ab ovo della parte proponente il giudizio”.



Oggi: CobasPT conta su di te

CobasPT ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Maria Elisabetta Alberti Casellati: Modifica legislativa URGENTE riguardo all’esercizio dell’articolo 7 Statuto dei Lavoratori". Unisciti con CobasPT ed 40 sostenitori più oggi.