Vittoria confermata

Confronto televisivo Boschi Zagrebelsky sul referendum costituzionale

Questa petizione ha creato un cambiamento con 439 sostenitori!


Ci si avvicina al referendum costituzionale sul disegno di legge "Boschi" (https://it.wikiversity.org/wiki/La_Riforma_Costituzionale_del_Governo_Renzi).
È fondamentale offrire in tempi rapidi un confronto diretto, attraverso il mezzo televisivo, fra i sostenitori e gli oppositori della riforma. Tale confronto deve al contempo discutere gli aspetti tecnici della legge e rimanere comprensibile al grande pubblico. Questo richiede che esso venga condotto fra personalità qualificate in materia di diritto costituzionale, che possiedano inoltre ottime qualità di comunicazione.
Maria Elena Boschi (https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Elena_Boschi) è avvocato titolare del dicastero delle riforme e dei rapporti con il parlamento. Come estensore della legge costituzionale che porta il suo nome, si presume sia il massimo conoscitore della legge nello schieramento che la sostiene. L'avv. Boschi è anche nota per il suo talento comunicativo, avendo più volte partecipato a dibattiti televisivi.
Gustavo Zagrebelsky (https://it.wikipedia.org/wiki/Gustavo_Zagrebelsky) è stato professore di diritto costituzionale e membro, nonché presidente, della Corte costituzionale italiana. Oltre a essere uno dei massimi esperti costituzionali italiani, ha anche ampia esperienza divulgativa, avendo pubblicato diversi libri per il grande pubblico e avendo partecipato a pubblici confronti televisivi.
Date le suddette caratteristiche, si considerano l'avv. Boschi e il prof. Zagrebelsky come i migliori candidati al confronto descritto sopra.
Il ministro Boschi ha recentemente ironizzato sull'eterogeneità del fronte favorevole al mantenimento dell'attuale Costituzione ("È una foto divertente: Grillo con Zagrebelsky, Brunetta con Vendola. Nelle piazze a parlare con i cittadini sarà una discussione divertente", http://www.repubblica.it/politica/2016/01/11/news/riforme_voto_alla_camera-131032492/). Riteniamo che il ministro estensore della riforma non debba solo "discutere con i cittadini nelle piazze", ma anche davanti ai cittadini nella più ampia piazza televisiva con gli esponenti tecnicamente più qualificati dello schieramento avverso. Riteniamo che evadere il confronto con questi esponenti qualificati possa consentire al ministro Boschi e ai sostenitori della riforma di evitare di entrare nel merito della legge e di personalizzare il referendum abbassandolo a una scelta di volta in volta fra Renzi e Grillo, Renzi e Brunetta, Renzi e Salvini, o Renzi e qualsiasi altra personalità politica schierata per il no faccia comodo usare per spostare l'attenzione dalle importantissime conseguenze che l'approvazione della legge "Boschi" avrà sulla vita degli Italiani, orientandola sulla scelta di una "persona" anziché dell'assetto costituzionale del paese. Questo pericolo è particolarmente evidente nella personalizzazione del referendum perseguita dallo stesso presidente del consiglio Matteo Renzi, quando egli ha annunciato, o minacciato, a seconda dei punti di vista, il suo ritiro dalla politica nel caso di una vittoria dei no (http://www.repubblica.it/politica/2016/01/12/news/matteo_renzi_intervista_a_repubblica_tv-131080840/).
Questo uso del referendum a fini di investitura personale è un fatto gravissimo. Per porvi rimedio occorre che i cittadini vengano informati dettagliatamente sulle conseguenze nella loro vita quotidiana di un'approvazione della legge. Riteniamo quindi necessario e fondamentale il confronto descritto sopra fra l'avv. Boschi e il prof. Zagrebelsky e chiediamo la sottoscrizione di questa petizione da inviare al ministro Boschi e al prof. Zagrebelsky.



Oggi: Dante conta su di te

Dante Filigesto ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Maria Elena Boschi: Confronto televisivo Boschi Zagrebelsky sul referendum costituzionale". Unisciti con Dante ed 438 sostenitori più oggi.