SALVAGUARDIAMO IL TEATRO DELL’ANGELO : il teatro è costretto a chiudere!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Con il presente appello intendiamo richiamare con urgenza l’attenzione sulla imminente chiusura del Teatro Dell’Angelo , sito in Simone di Saint Bon N 19 , .Roma, nel Municipio I nel quartiere Prati- Trionfale.

 Il teatro dell’Angelo nasce nei primi anni ’90 grazie alla famiglia Moratti (i fratelli Massimo e Bedi) che lo intitolano così in ricordo del padre Angelo, tra l’altro, presidente dell’Internazionale Football club di Milano. In quegli anni, oltre a spettacoli che videro protagonista proprio Bedi Moratti, fu ospitato Vittorio Gassman con il suo MOBY DICK  Gassman   e poi Carmelo Bene. Divenne poi studio televisivo, tra Il teatro dell’Angelo nasce nei primi anni ’90 grazie alla famiglia Moratti (i fratelli Massimo e Bedi) che lo intitolano così in ricordo del padre Angelo, tra l’altro, presidente dell’Internazionale Football club di Milano. In quegli anni, oltre a spettacoli che videro protagonista proprio Bedi Moratti, fu ospitato Vittorio gli altri programmi, avvenivano qui le registrazioni della trasmissione LIBERO  con Daniele Luttazzi. Alla fine degli anni ’90 la famiglia Moratti abbandonò “l’impresa” e lo mise in vendita. Nel 2006 fu venduto alla EDILIZIA LODI SPA  e,  nel giugno dello stesso anno, lo prese in affitto la Associazione Culturale Teatrale IL PUNTO diretta da Antonello Avallone che ,con opportuni lavori di ristrutturazione lo portò da una capienza di 150 posti all’attuale di 290.

 Dalla stagione 2006/2007 a tutt’oggi sono stati rappresentati circa 150 spettacoli di prosa con nomi nazionali del calibro di:

Milena Vukotic;Valeria Valeri; Roberto Herlitzka;Giuseppe Pambieri;Anna Mazzamauro;; Alessandro Benvenuti;Debora Caprioglio; Massimo Wertmuller; Pamela Villoresi;Gaia De Laurentiis; Gianfranco D’Angelo; Pippo Franco; Paola Gassman; Corrado Tedeschi;Giuseppe Manfridi; M° Nicola Piovani; Lucia Poli; Nando Gazzolo; .Barbara De Rossi; Gigi Proietti, Nicola Piovani, Franco Nero, Elena Sofia Ricci.

La compagnia di Antonello Avallone ha messo in scena, tra gli altri, 3 adattamenti teatrali autorizzati da Luigi Magni di altrettanti suoi film come IN NOME DEL PAPA RE, NELL’ANNO DEL SIGNORE e SECONDO PONZIO PILATO e qui ha festeggiato il suo 82° compleanno durante una replica di IN NOME DEL PAPA RE, presenti, tra gli altri, la moglie Lucia Marisola, sua costumista, Gigi Proietti, Nicola Piovani, Franco Nero, Elena Sofia Ricci.

Woody Allen ha concesso per tre anni ad Avallone i diritti, in esclusiva, della versione teatrale del suo film LA DEA DELL’AMORE.

Gli sceneggiatori AGE & SCARPELLI  hanno approvato e concesso la versione teatrale de

 LA BANDA DEGLI ONESTI, così come Manzari e Continenza hanno concesso i diritti della versione teatrale di TOTO’, PEPPINO E LA MALAFEMMENNA.

Allo stesso modo da 8 anni Antonello Avallone ha i diritti concessi da Alessandro Baricco di NOVECENTO, la leggenda del pianista sull’Oceano.

Qui è nato lo spettacolo REGINA MADRE di Manlio Santanelli, con Milena Vukotic e Antonello Avallone, che è stato poi  richiesto in tutta Italia per un totale di circa 70 repliche

 Dalla stagione 2008/2009 a tutt’oggi, il Teatro dell’Angelo ha creato la Rassegna per i più piccoli intitolata “NONNO, MI PORTI A TEATRO?” che ospita compagnie di teatro ragazzi, per un totale di 64 repliche a stagione, distribuite tra il sabato pomeriggio e la domenica mattina. Iniziativa che poi è stata riprodotta dopo qualche anno anche da altri teatri.

 Nelle ultime sei stagioni il Teatro dell’Angelo ospita la rassegna “LIBRO, CHE SPETTACOLO” a cura di Pier Paolo Pascali, organizzata dall’AGIS LAZIO. Uno scrittore presenta il proprio ultimo libro qualche minuto prima dello spettacolo serale.

 Dal 2008/2009 , da dieci anni , ospita la Rassegna “IL TEATRO INCONTRA LA SCUOLA” organizzata dalla rete di scuole OTIS, che prevede tutti i lavori dei laboratori di  scuole a livello nazionale ed internazionale , per un impegno di 10 giorni giorni. Partner in numerosi progetti della rete di scuole per contrastare la dispersione e l’inclusione.

Numerosi i matinèe organizzate in collaborazione della rete OTIS , che ha visto la presenza di oltre 2.000 studenti  delle scuole di Roma , con testi di Pirandello, Eduardo e lo stesso Baricco.

 Il Teatro dell’Angelo è dunque Teatro sotto sfratto. Le numerose spese da sostenere in un momento così critico per la cultura, non ci permettono più di sostenere, da alcuni mesi, il costo dell’affitto dell’immobile e la conseguenza di ciò è l’imminente chiusura. Inoltre da tre anni non si riesce più ad andare in scena dal martedì alla domenica perché le persone escono sempre di meno, a meno che non si tratti di ristoranti e trattorie, e ogni settimana di spettacolo si è ridotta da 6 a 4 repliche.

E’ stato chiesto alla proprietà una riduzione del canone che la proprietà ha concesso solo per 12 mesi, poi ha riportato il canone ai livelli normali, che, a detta di tutti gli esperti del settore, sono fuori mercato.

Impossibilitato a far fronte alle ingenti richieste economiche da parte della proprietà (14.500 € + iva, per un totale di 18 mila euro mensili).

 Il Teatro dell’Angelo , è una risorsa culturale e punto di riferimento per i cittadini romani ed in particolare del  Municipio I ,è partner d'eccellenza  per le scuole accogliendo annualmente  circa   5/6 mila fra studenti , insegnanti e famiglie per le attivita teatrali educative, contribuendo  attivamente al processo educativo.

Riteniamo il Teatro dell’Angelo un faro culturale ed educativo della realtà territoriale  , per questo  chiediamo  l'intervento  delle Autoritá competenti di  adoperarsi prontamente ed efficacemente per sostenere, difendere ed impedire la chiusura del Teatro.  

 

 



Oggi: comitato : sostenitori del Teatro dell'Angelo conta su di te

comitato : sostenitori del Teatro dell'Angelo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Il Comitato : Sostenitori del Teatro dell'Angelo : SALVAGUARDIAMO IL TEATRO DELL’ANGELO : I è costretto a chiudere!!". Unisciti con comitato : sostenitori del Teatro dell'Angelo ed 729 sostenitori più oggi.