Considerare nel bilancio dello Stato la creazione di denaro bancario

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


La creazione di denaro bancario avviene fuori dai libri contabili e quindi arreca un danno fondamentale alle finanze del sistema bancario e dello Stato. Si propone di tenerne conto nel DEF ed in altri contesti pertinenti.

Petizione

La creazione di depositi di denaro da parte delle banche è un concetto assodato ed ammesso dalle autorità bancarie internazionali: Banca Centrale Europea, Banca d’Inghilterra, Banca Mondiale, oltreché dalla Banca d’Italia stessa.
Meno noto è il fatto che tale creazione non viene effettuata registrandola nel bilancio delle banche, a cominciare dal Rendiconto finanziario delle fonti di finanziamento (sezione “entrate” dei flussi di cassa).
Questa irregolarità nei bilanci denunciata nelle pubblicazioni di vari economisti, giuristi e contabili (Mulford e Comiskey 2009, Marco Saba 2014, Asgeir Torfason 2014, Nino Galloni 2014, Richard Werner 2014, Silvio Orlandi 2018, Marco Della Luna 2018, Bossone e Costa 2018), se corretta, farebbe emergere gli utili derivanti dalla creazione di moneta legale (ma non ancora riconosciuta “a corso legale”).
La presente petizione chiede al governo di tener presente questa situazione in sede di definizione del Documento di Economia e Finanza e nelle altre sedi dove è opportuno. Ad esempio, nel calcolo del PIL manca la voce dell’aggregato della moneta bancaria creata durante il periodo. Siccome questa voce rappresenta grosso modo il PIL attuale, se venisse inserita nel calcolo, permetterebbe di raddoppiare la capacità di spesa del governo prima ancora di procedere alla tassazione diretta di questi profitti. Se infine, bontà vostra, si emettesse un decreto che obbliga le banche a contabilizzare la loro attività principale, ovvero la creazione dei depositi, ecco che avremmo la possibilità di convertire le relative passività bancarie (debiti verso clientela, moneta in circolazione) direttamente in una voce d’entrata corrispondente nel bilancio dello Stato, permettendo di risolvere il conundrum del signoraggio, ovvero: “che ci sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa”.



Oggi: Marco conta su di te

Marco Saba ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Governo italiano: Considerare nel bilancio dello Stato la creazione di denaro bancario". Unisciti con Marco ed 345 sostenitori più oggi.