CREDITO a tutte le AZIENDE

CREDITO a tutte le AZIENDE

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Bartolomeo Giachino ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Daniele Franco (Ministro dell'Economia e delle Finanze) e a

Egregio Presidente, Egregio Ministro,

Le misure adottate per limitare gli effetti negativi del Coronavirus (Covid 19) stanno mettendo in difficoltà le nostre aziende come mai nel dopoguerra. Per i negozi, bar, ristoranti l’attività per la prima volta nel dopoguerra è stata bloccata per decisione del Governo.

Neanche durante la guerra fu così perché comunque un minimo di attività vi era. Per altre aziende che continuano a lavorare gli effetti economici causati dagli effetti sulla economia mondiale provocano un calo fortissimo della attività.

I provvedimenti del Decreto CuraItalia purtroppo non sono ancora applicabili e quando lo saranno daranno un aiuto al di sotto delle previsioni. In questa situazione il credito diventa sempre più importante e decisivo. Purtroppo a causa di Basilea 3, la linea delle Banche di escludere le aziende in difficoltà e la bassa garanzia prevista dal Decreto, la ricaduta sarà al di sotto del necessario. Ma così la frase "nessuno perderà il posto a causa del virus" sarà una pietosa bugia. E invece il Paese che non ha ancora recuperato i livelli del 2007 ha bisogno di aiutare tutte le aziende che lavoravano ai primi di Marzo. Molti imprenditori in questi anni hanno con fatico tenuto in piedi attività malgrado il calo del giro di affari sperando nella ripresa oggi si trovano sulla testa il Virus e la chiusura della Azienda. Se le Banche non daranno credito a tasso zero, rimborsabile in una decina di anni, a partire dal 1 Gennaio 2021, molte aziende che in questi giorni hanno continuato a pagare le materie prime ordinate per la Pasqua avranno difficoltà enormi a riaprire. Le aziende perse negli anni della crisi del 2009 e del 2012 hanno fatto crescere Disoccupazione e hanno fatto calare il PIL.

Il Paese non può perdere più aziende e questa volta la causa sarebbe una decisione del Governo. Aumenti i fondi, utilizzi la CDP ma la direttiva deve essere precisa, il Credito deve aiutare tutte le aziende a aprire. Con il Credito le aziende potranno pagare debiti, le tasse, le bollette e le materie prime. Chieda alle Banche che controllino l’utilizzo di questi finanziamenti ma se i finanziamenti non arriveranno a tutte le aziende oltre a una grave ingiustizia ci rimetterà tutto il Paese. La ringrazio molto della attenzione,

 

Mino GIACHINO, Lodovico AMBROIS, Riccardo CARITÀ, Emanuele SCIRGALEA

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!