Charlie sia accolto da chi lo vuol curare Charlie is to be welcomed by whom that cures him

0 hanno firmato. Arriviamo a 25.000.


Stiamo assistendo con ansia alle procedure per tenere in vita Charlie Gard, il bimbo inglese affetto da una malattia encefalica rarissima che è passato all'onore della cronaca per l'opposizione dei genitori alla decisione del Great Ormond Hospital di Londra, dove è ricoverato il bimbo, di staccare la spina al piccolo, in quanto non ci sarebbero più sufficienti speranze di ripresa.

A questo punto interviene l'opinione pubblica internazionale - fra i quali il nostro Presidente Mattarella, il Presidente americano Trump - e chiede di salvare il piccolo. L'Ospedale Bambin Gesù di Roma d'accordo con un'equipe ospedaliera americana mette in atto un protocollo che - affermano - potrebbe salvare la vita di Charlie.

"Gli esperti della equipe internazionale che ha redatto il documento propongono una terapia a base di deossinucleosidi, delle molecole simili ai 'mattoni' del Dna. Nel documento dimostrano, sulla base di studi già su riviste scientifiche e di dati ancora non pubblicati, che queste molecole sono in grado di superare la barriera emato-encefalica, quella che separa i vasi sanguigni dal cervello, e quindi avere effetto sull'encefalopatia che ha colpito il piccolo. "Esistono evidenze scientifiche - scrivono - a sostegno del fatto che i deossinucleotidi esogeni applicati a cellule umane con mutazione RRM2B in coltura, accrescono la replicazione e favoriscono il miglioramento della sindrome da deplezione del DNA".

La mutazione a cui si riferiscono i medici è la stessa che colpisce il piccolo. "Siamo consapevoli - concludono gli esperti - del fatto che la terapia con deossinucleotidi per il deficit RRM2B sia sperimentale e, in teoria, dovrebbe essere testata su modelli murini. Tuttavia, non c'è tempo sufficiente per svolgere questi studi e giustificare il trattamento per Charlie Gard, che è affetto da una grave encefalopatia dovuta a mutazioni RRM2B. Alla luce di questi importanti nuovi risultati riguardanti la biodisponibilità dei deossinucleotidi somministrati per via esogena nel sistema nervoso centrale, chiediamo rispettosamente che questa terapia possa essere somministrata a Charlie Gard".

Ciononostante la parola è al giudice che giovedì ascolterà le ragioni dei genitori di Charlie per provare a salvare la vita piuttosto che a lasciarlo morire.

Mentre ai medici del GOSH va il plauso di tutti per aver tenuto in vita Charlie fino ad ora, tutto questo adesso ha il sapore di un immenso sproposito. Si chiede al giudice di lasciar partire Charlie per l'Italia, tenuto conto che se i genitori di Charlie non fossero intervenuti a quest'ora il piccolo sarebbe già morto.

@@@

We are anxiously watching the procedures to keep Charlie Gard, the English child with a very rare encephalopathy disease, who has gone to the honor of the report for the parents' opposition to the decision of the Great Ormond Hospital in London where the baby is admitted, to disconnect the plug from the small one, as there would be no more hopes of recovery.
This is where international public opinion intervenes - including our President Mattarella, US President Trump - and asks to save the young man. The Bambin Jesus Hospital in Rome agrees with an American hospital team to implement a protocol that - they say - could save Charlie's life.
"The experts from the international team who drafted the document propose a DNA-based therapy. The document shows, based on studies already on scientific journals and unpublished data, that these Molecules are able to overcome the blood-brain barrier that separates the blood vessels from the brain and thus have an effect on the erectile wall that has affected the baby. "There are scientific evidence - they write - in support of the fact that the exogenous deoxy-nucleotides applied Human cells with RRM2B mutation in culture, increase replication and promote DNA depletion syndrome."
The mutation that the doctors refer to is the same thing that affects the baby. We know - experts conclude - that deoxynucleotide therapy for RRM2B deficiency is experimental and, in theory, should be tested on murine models. However, there is not enough time to carry out these studies and justify treatment for Charlie Gard, who is suffering from severe RRM2B encephalopathy. In light of these important new findings regarding the bioavailability of deoxygenucleotides exogenously administered to the central nervous system, we respectfully ask that this therapy be administered to Charlie Gard. "
Nevertheless, it is to the court that Thursday will listen to the reasons for Charlie's parents to try to save life rather than to let him die.
While the GOSH doctors say everyone's praise for keeping Charlie alive until now, all this now has the flavor of an immense disproportion. We ask the court to leave Charlie for Italy, considering that if Charlie's parents did not attend at this time, now the little one would have died.



Oggi: Alessandro conta su di te

Alessandro Pagano Pagano ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giudice Alta Corte di Giustizia di Londra - Sezione Famiglia: Che Charlie sia accolto da chi lo vuol curare To Judge Francis of the High Court of Justice of London - Family Section: Charlie is to be welcomed by anyone who wants to cure him". Unisciti con Alessandro ed 20.203 sostenitori più oggi.