Petition Update

Stefano Corradino dopo l'annuncio di Maroni

Salvatore Barbera
Roma, Italy

May 6, 2013 — Ci fa piacere che il leader della Lega Roberto Maroni abbia preso pubblicamente le distanze dal collega di partito Mario Borghezio che ha apostrofato il neo ministro dell'integrazione Cecile Kyenge, come una ‘faccia da casalinga in un governo del bonga bonga’. ma la sostanza rimane soprattutto perché riguarda un deputato della principale istituzione comunitaria, il Parlamento europeo, di cui Borghezio è un rappresentante e per giunta membro della commissione per le libertà civili. Per questa ragione ho lanciato sulla piattaforma Change.org una petizione, che in un giorno ha clamorosamente superato le 63mila firme, per chiedere le dimissioni di Mario Borghezio o quantomeno che il Parlamento europeo voglia prevedere delle specifiche sanzioni disciplinari nei confronti di un suo rappresentante che, ancora una volta, si è distinto per dichiarazioni offensive e razziste.

Superata quota 100mila è nostra intenzione consegnare le firme al Parlamento europeo presso la sede di Bruxelles.