Controlli contro i TRUFFATORI ad Eventi e Fiere del Fumetto e Non

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Fin da piccolo, girando le piazze della mia città, gli eventi e le mostre, ho sempre incontrato i tipici truffatori che, spacciandosi per associazioni benefiche, spillavano decine e decine di euro a giovanissimi, famiglie e anziani. 

Da qualche anno la situazione è diventata ingestibile soprattutto alle fiere del fumetto, dove compaiono a bizzeffe vendendo penne e cartoline fingendo di appartenere a comunità, orfanotrofi o associazioni per persone affette da disabilità (queste sono solo alcune delle tante scuse che utilizzano).

Dopo anni passati a minacciarli di chiamare la polizia e a intervenire per fermare le persone più inconsapevoli nel dare soldi a questi truffatori, mi sono stancato. Credo sia giunto il momento che siano gli stessi organizzatori delle fiere e degli eventi a fare qualcosa in merito per fermare questo fenomeno, quantomeno a livello informativo, per rendere consapevole i propri visitatori e clienti di questa realtà, così da fermare una volta per tutte questi truffatori.

Questo conviene agli organizzatori stessi degli eventi. A fiere come il Lucca Comics vengono fermati centinaia e centinaia di adolescenti al giorno, che vengono letteralmente derubati di cifre intorno ai 15 € che avrebbero altresì speso all'interno della fiera.

Per fermare questo fenomeno noi di Contea Geek abbiamo previsto 5 diverse soluzioni che possono essere applicate sia complessivamente che singolarmente. Queste  misure sono pensate appositamente per bloccare una volta per tutte i truffatori:

1. Disporre del personale interno alla fiera che svolga delle “ronde” e che controlli le entrate delle fiere e le file per assicurarsi che nessun truffatore tenti di avvicinare la gente in fila.

2. Presenza di pattuglie di polizia alla quale i visitatori delle fiera potranno notificare la presenza di truffatori e alla quale il personale incaricato dei controlli alle entrate dovrà segnalare la presenza di truffatori.

3. Badge di riconoscimento per le associazioni vere che potranno svolgere le loro attività senza problemi.

4. Segnalare sul sito dell’evento la possibilità che vi siano questi truffatori possibilmente corredati da un breve testo che spieghi come comprendere se sono veri truffatori o meno.

5. Per fiere grandi, Lucca in primis, consegnare dei mini volantini per spiegare alle persone che non bisogna in alcun modo dare soldi a questi truffatori.

Sperando che la petizione venga condivisa il più possibile, ci rivolgiamo direttamente agli organizzatori per chiedere che venga fatto qualcosa in merito. Speriamo vivamente che abbiate voglia di ascoltarci e aiutarci a fermare questo triste fenomeno.

Grazie.



Oggi: Contea conta su di te

Contea Geek ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Forze dell'ordine: Controlli contro i TRUFFATORI ad Eventi e Fiere del Fumetto e Non". Unisciti con Contea ed 471 sostenitori più oggi.