Petition update

L'Italia ha il suo primo Freedom Information Act

Foia4Italy

May 30, 2016 — Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 23 maggio la riforma del Decreto Trasparenza che, riconoscendo per la prima volta il diritto dei cittadini di accedere ai documenti e ai dati delle pubbliche amministrazioni, ha dato al nostro Paese il suo primo Freedom of Information Act. Molte delle nostre critiche sono state ascoltate e punti essenziali (eliminazione silenzio diniego, gratuità dell’accesso) inclusi nella versione finale.

La tua firma ha cambiato le sorti di questa legge: il primo successo di Foia4Italy, infatti, è quella di avere fatto ascoltare la voce di oltre 88.000 cittadini. L'impatto della nostra campagna è stato evidente, ma la vera vittoria sarà raggiunta solo quando saremo certi di avere accesso facile e immediato alle informazioni nelle mani dello Stato.

Ci sono ancora diversi aspetti del testo che ci preoccupano: in particolare eccezioni ancora indefinite, l’eliminazione di alcuni obblighi di pubblicazione e la mancanza di sanzioni.
Ne abbiamo parlato sul nostro blog: http://www.foia4italy.it/news/il-primo-foia-italiano/. Inoltre le organizzazioni Diritto di Sapere e Riparte il futuro hanno realizzato una prima analisi dei punti che ci piacciono e di quelli da sistemare: https://www.riparteilfuturo.it/la-nuova-legge-sul-foia.

Intanto, il Ministro Madia, dopo l’esperienza con Foia4Italy, ha deciso di costituire un Forum aperto e permanente di confronto tra rappresentanti della società civile e le pubbliche amministrazioni sui temi della trasparenza e della cittadinanza digitale e ci ha invitato a partecipare a un primo incontro il prossimo 6 giugno.
Ci sembra un segnale molto positivo: useremo questa e le prossime occasioni di confronto per ribadire le nostre richieste e garantire una piena applicazione del nuovo decreto.

La campagna di Foia 4 Italy, dunque, continua e ti terremo aggiornato sui prossimi passi: il tuo contributo è stato determinante per arrivare a questo risultato e solo insieme possiamo tagliare il traguardo finale.


Keep fighting for people power!

Politicians and rich CEOs shouldn't make all the decisions. Today we ask you to help keep Change.org free and independent. Our job as a public benefit company is to help petitions like this one fight back and get heard. If everyone who saw this chipped in monthly we'd secure Change.org's future today. Help us hold the powerful to account. Can you spare a minute to become a member today?

I'll power Change with $5 monthlyPayment method

Discussion

Please enter a comment.

We were unable to post your comment. Please try again.