Ripristinare il 2x1000 per le associazioni culturali

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Nel 2016, su proposta del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo e di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, venne consentito ai contribuenti di destinare il 2×1000 della propria imposta sul reddito, oltre che ai partiti politici, anche a favore di un’associazione culturale iscritta in un apposito elenco istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri. Si permetteva agli italiani di sostenere una associazione ritenuta affidabile, che avesse le finalità di svolgere e/o promuovere attività culturali per le proprie comunità di riferimento.

870.949 contribuenti destinarono quindi € 11.469.954,78 alle 1.130 associazioni aventi i requisiti: un risultato straordinario che sta consentendo in questi anni a molte quelle associazioni di moltiplicare e migliorare il proprio intervento e i propri impatti culturali a favore e insieme alle proprie comunità.

Dall'anno successivo all'esperimento l’opzione di scelta per il contribuente di devolvere il 2×1000 alle associazioni culturali è scomparsa dai moduli di dichiarazione dei redditi.

Chiediamo che l'opzione venga ripristinata già nella dichiarazione 2019, per tornare a consentire ai contribuenti di sostenere le associazioni culturali di cui si fidano e di cui stimano l'operato.